20 dicembre 2012 • Nessun commento

10 cose da vedere a New York

Grandi viaggi

New York è una città immensa: la prima volta che ci si va, si ha la sindrome del “voglio vedere tutto“. Il problema è che spesso si hanno pochi giorni a disposizione, e bisogna mettere in conto che le distanze sono enormi. Ci vuole tempo anche solo a spostarsi da una parte all’altra e non è semplice capire neppure come sono organizzati i trasporti (vedi dopo la voce su metropolitana a New York).

Detto questo, ogni angolo vi sembrerà magnifico, vi sembrerà di essere costantemente dentro a un film! Il mio consiglio è godetevela… fatevi guidare dal momento.

Che voi andiate in estate o inverno, ci sono dei must da fare e vedere. Ecco la mia lista personale.

Top ten di cose da fare a New York

  1. 1) Central Park: se siete in estate potete rilassarvi sul prato, fare una passeggiata o noleggiare una bici; occhio però che il Parco è grande, per fare tutto il giro in bici bisogna essere allenati e ci sono diverse salite. Io per poco non ci lasciavo il fiato! Se invece è inverno, una bella pattinata su ghiaccio non ve la toglie nessuno.
    Foto ricordo: al Strawberry Field, con la lapide sempre piena di fiori per ricordare John Lennon, ucciso davanti al Dakota building, poco distante.
  2. 2) Vedere Manhattan dall’alto: ci sono varie possibilità. Personalmente anzichè l’Empire State Building, la cui coda mi ha sfinito per oltre 2 ore, preferisco il Top of the Rock, al Rockefeller Center. Si paga, ti dicono l’ora a cui presentarti e al momento giusto sali su al 70esimo piano, con il rapidissimo ascensore. Anche se esternamente, come grattacielo è meno affascinante dell’Empire, l’esperienza mi è piaciuta di più perché, oltre al minor tempo per salire, la terrazza è più spaziosa (sull’Empire gli spazi in cima sono strettini) e la posizione è migliore rispetto alla città. Se uno ha il tempo potrebbe farli tutti e 2 (come ho fatto io), magari l’Empire di sera e il Top of the Rock di giorno. Quanto costano? Il biglietto per l’Empire State Building costa 25 dollari per arrivare fino a un certo punto e ben 42 dollari se vuoi arrivare fino in cima. Il biglietto per Top of the Rock costa “solo” 25 dollari.
    Se volete fermarvi a fare l’aperitivo, mi pare al 44 esimo piano, ricordatevi che “no sneakers!” (in tal caso, niente panico, basta girare dietro l’angolo, infilarsi da H&M e comprare un paio di decollete da 20 dollari).
    Foto ricordo: dove volete! da lassù ogni scorcio è bello.
  3. 3) Shopping compulsivo: un giro da Macy’s con i suoi dieci e passa piani di abbigliamento, oppure da Victoria’s Secret è obbligatorio. Se poi volete rifarvi gli occhi, potete osare anche una passeggiata sulla Fifth Avenue.
    Foto ricordo: davanti all’Apple Store all’inizio della Fifth Avenue, agli allestimenti di Macy’s oppure ai ballerini di Abercrombie.
  4. 4) Un giro da Tiffany. Anche se non comprate niente, vale la pena farsi un giro al piano degli anelli di fidanzamento. Ci sono delle cose incredibili. Ricordo di aver visto un anello da 250.000 dollari che mi abbagliava da quanto risplendeva. Se invece vi fermate al piano della linea Charming Heart, potrete fare a meno di parlare inglese: è pieno di italiani che comprano il famoso braccialettino con i cuori! Entrare da Tiffany è bello anche solo per il “welcome ladies” che ti dice il signore all’ingresso!
    Foto ricordo: ovviamente davanti alla vetrina con un bel cappuccino & ciambella… una vera colazione da Tiffany!
  5. 5) Un giro in battello a Staten Island. E’ gratuito, dura poco e permette di vedere la Statua della Libertà da molto vicino. Anche per riposarsi un po’. Lo usano i pendolari.. e i turisti!
    Foto ricordo: sul battello, con alle spalle i grattaceli di Manhattan.
  6. 6) Un giro in elicottero sopra Manhattan. E’ piuttosto costoso, ma credo sia una delle cose più emozionanti che io abbia mai fatto. Si sorvola il fiume Hudson lungo la penisola di Manhattan e si vede la statua della Libertà dall’alto. Ne vale la pena.
    Foto ricordo: mentre decollate!
  7. 7) Un tour dei set televisi o cinematografici. Ognuno di noi ha la sua fissa: bene, io ce l’ho per Sex & The City, perciò ho trascinato la mia povera compagna di viaggio a vedere la casa di Carrie, la pasticceria di Miranda, la biblioteca dove stavano per sposarsi Big e Carrie.. ma ho fatto un salto anche a vedere la palazzina di Friends, sono entrata dentro Central Station e ho cercato tanti scorci famosi a Central Park. Se volete saperne di più sulle location dei film e telefilm vi segnalo questa Guida.
    Insomma a NY hanno girato talmente tanti film e telefilm che avete solo l’imbarazzo della scelta. Se volete andare sul sicuro affittate un tour organizzato. Altrimenti, cercate su Internet e troverete molti siti che segnalano i posti più famosi.
    Foto ricordo: davanti alla pasticceria The Magnolia Bakery.
  8. 8) Una sosta a Ground Zero. Per vedere cosa c’è ora al posto delle Torri Gemelle. Per riflettere. Per non scordare.
    Foto ricordo: dove volete voi, ma con discrezione e rispetto.
  9. 9) Un museo a vostra scelta. I musei sono troppi e i giorni pochi, quindi sceglietene uno e dedicategli qualche ora. Se magari tenete d’occhio il giorno in cui si entra gratis, potete anche risparmiare. Io per esempio sono entrata al MOMA mi pare il martedì sera. Il Guggenheim è bello più da fuori che da dentro. Non sottovalutate il museo della scienza!
    Foto ricordo: a uno dei quadri, come la Marilyn di Andy Warhol.
  10. 10) Una passeggiata sul ponte di Brooklyn. Attraversate il fiume con la metro (!), scendete a Brooklyn e fate a piedi in senso inverso il ponte. Da lì poi potete deviare facilmente per Chinatown. Il ponte regala dei begli scorci sui grattacieli di New York, ma occhio ai ciclisti che viaggiano come dei pazzi!
    Foto ricordo: dal basso, prima di salire, potete immortalare il ponte in tutta la sua bellezza.

Muoversi a New York con la metropolitana.

La metropolitana – eccezionale, capillare, sicura – copre principalmente alcune principali arterie, per esempio da nord a sud di Manhattan e viceversa, ma non ha molti attraversamenti in orizzontale o diagonale. Per questo si deve guardare la direzione della metro (ancora prima di scendere): verso nord bisogna prendere la metro verso uptown, verso sud downtown. Nonostante la semplicità della metro, ci sono alcuni accorgimenti da tener presente, per esempio i treni Express che saltano alcune fermate mentre i Local le fanno tutte!

 



Lascia una recensione

Lasciaci il tuo parere!

Notificami
wpDiscuz