2 giugno 2018 • Nessun commento

All’Acquario di Livorno con un bimbo di 3 anni

In evidenza

Per il 25 Aprile ho deciso di passare una giornata in famiglia, che fosse anche una sorta di pre-festeggiamento di compleanno per mio figlio, che dopo pochi giorni compiva 3 anni. Siamo andati tutti e tre a Livorno a vedere l’acquario.

Avevo sentito dire che lo avevano risistemato, e in effetti, nel complesso, l’ho trovato accogliente e perfetto per una visita con bambini piccoli.

Non ero sicura della sua reazione, ma posso dire che si si è molto emozionato, soprattutto davanti alle grandi vasche di pesci che lo sovrastavano in altezza.

Già le prime vasche con pesci “normali” hanno raccolto il suo entusiasmo.

La vasca tattile con la razza – che fatica per convincerlo che non era pericoloso! – mi è sembrata una gran cosa per avvicinare i bambini al mondo marino, e infatti è all’inizio del percorso.

Ma è davanti alla grande vasca con le tartarughe che ho visto brillare i suoi occhi e tremare dall’emozione.

Fra tartarughe e squali

Penso che una delle attrazioni maggiori per i bambini, dentro all’acquario di Livorno, sia la grande vasca con le tartarughe giganti, il pesce Napoleone e … lo squalo!

Il pesce Napoleone, che avevo conosciuto in natura sul Mar Rosso, ha dimensioni impressionanti, come la sua immobilità. Potresti pensare che è finto da quanto è fermo. Lo tradisce soltanto il movimento dell’occhio. Per farvi capire quanto è grande rispetto a un bambino, date un’occhiata a questa foto.

Belle le tartarughe e tutti gli altri pesci che compongono questa vasca. Dopo aver letto la storia della tartaruga Ari, viene un po’ di rabbia, ma sapere che almeno qui riceve attenzioni e viene trattata bene è consolante. E’ valsa la pena arrivare fin qui solo per gli occhi spalancati di mio figlio davanti a tale spettacolo.

Alla ricerca di Nemo

Gli sono piaciute anche le vasche con i pesci tropicali, che i bambini chiamano Nemo, Dori, ecc.

La vasca con i pesci pagliaccio era un po’ defilata, ma a me è piaciuta molto.

Carino anche il tunnel per passare sotto ai pesci!

Il formicaio (novità 2018)

Terminata la parte dei pesci, al primo piano c’è una nuova area dedicata agli insetti, in particolare alle formiche. E’ una novità del 2018.

In una serie di stanze è stato ricreato il percorso che la formica “taglia foglia” compie lungo tubature trasparenti, da una teca all’altra.

La cosa divertente è che i tubi attraversano tante altre teche contenenti insetti vari, rospi, locuste, ecc.

So che organizzano attività e laboratori didattici con le scuole. In effetti credo sia molto interessante per i bambini capire questo mondo.

Al piano superiore, dalla terrazza panoramica si vede sia il mare, con le isole dell’arcipelago toscano, sia la Terrazza Mascagni lì sotto.

In tutto, nel complesso saremo stati 1 ora/1 ora e mezza. Che per un bimbo piccolo è il tempo ideale per non stancarsi.

Nel nostro caso, una volta usciti, era praticamente ora di pranzo, pertanto ci siamo diretti verso una trattoria poco distante, che mi aveva suggerito un amico livornese (grazie Andrea!). Molto ruspante e alla mano, come sanno essere le trattorie locali, ci è molto piaciuta. E, incredibile, era pure kid-friendly!

Info utili:

Dove si trova l’Acquario di Livorno:
Dopo il porto, proseguendo sul lungomare di Livorno, dirigendosi verso la Terrazza Mascagni, è subito prima sulla destra, dove ci sono tutti quei localini che fanno bar, aperitivi, ecc. C’è un parcheggio proprio di fronte all’Acquario, non è molto grande, ma se avete fortuna troverete posto.

Giorni di apertura:
Durante la bella stagione è sempre aperto, tutti i giorni. Nei mesi invernali sono sabato e domenica. Vi rimando al sito ufficiale per gli orari: https://www.acquariodilivorno.it/aperture_orari.php

L’Angelo d’Oro (ristorante kid friendly)

Come dicevo poco sopra, siamo usciti dall’Acquario che era praticamente ora di pranzo e ci siamo diretti verso un ristorante che mi avevano consigliato (un livornese doc). L’Angelo d’Oro è la classica trattoria livornese un po’ alla buona, dove conta più la sostanza che l’apparenza. Sono famosi per il cacciucco, ma hanno anche altri piatti a base di pesce, sia fra i primi – scoglio, pescatora, acciugata ecc. – che fra i secondi (baccalà alla livornese, polpo e patate, grigliata mista ecc.).

I prezzi sono più che accessibili: i primi sono intorno ai 10 euro, i secondi dai 12-15 € a salire.

Un ristorante adatto ai bambini

Hanno una piccola scatola con fogli e colori, nonché alcuni giochini, librini… insomma quel che serve per distrarre i bambini fintanto che non arriva da mangiare. Ovviamente hanno anche il baby menù (pasta al pomodoro + cotoletta e patatine a 10 €), ma noi abbiamo ordinato risotto di mare per il nostro piccino, che si è divorato con voracità, una volta scartate cozze e gusci.

Dove si trova: Piazza Mazzini, 15, 57126 Livorno (è abbastanza vicino all’Acquario ma suggerisco di spostarsi in auto, c’è un bel parcheggio davanti).

Dopo pranzo ci siamo spostati verso nord, nella zona di Calambrone, per sdraiarci su una spiaggia. Il mare  quel che è, ma tanto noi il bagno non lo abbiamo fatto perché l’acqua era ancora freddina.

Ci siamo rilassati sulla sabbia mentre nostro figlio giocava felice.

Nel complesso è stata una bella giornata, fattibilissima da fare con rilassatezza dalla mattina alla sera, sia che veniate da Firenze, come me, che magari siate già in zona.



Lascia una recensione

Lasciaci il tuo parere!

Notificami
wpDiscuz