2 settembre 2013 • Nessun commento

Cala Gonone

Mare

Quest’anno ci siamo spostati anche verso il Golfo di Orosei. Il nostro amico arrampicatore doveva incontrarsi con il suo gruppo Climbing, per avventurarsi sull’Ogliastra. Così noi abbiamo deciso di passare una giornata a Cala Gonone, una delle zone della Sardegna che non conoscevo. La prima cosa che mi ha stupito è stato il paesaggio: appena lasciata la 125 si comincia a salire, per arrivare a Dorgali, cittadina piuttosto sviluppata, abbarbicata sul crinale di una montagna. Per arrivarci siamo anche passati su una gola sotto la quale c’è un lago, dove organizzano gite in barca e kayak. Per andare a Cala Gonone a un certo punto c’è una galleria.

galleria per arrivare a cala gonone

Passata la Galleria si comincia a scendere, con tornanti che portano al livello del mare. Il paesaggio è impressionante. Purtroppo non ho fatto foto perchè il tempo era bruttino, ma il colpo d’occhio è notevole! Arrivati in paese abbiamo cercato un bar per fare colazione (avevamo fatto un’alzataccia). Sul lungomare c’è qualche hotel che fa anche servizio bar e ristorante.

paese di cala gonone
Il primo impatto è stato di una località molto turistica, nel senso negativo del termine. Molto cemento, hotel uno dietro l’altro, negozi di souvenir… anche se qualche tentativo di verde, con dei giardinetti, c’è.

cala gonone

In ogni caso, dopo la colazione ci siamo diretti a sud del paese, per cercare una spiaggia dove fare il bagno. Ci sono due spiagge in centro a Cala Gonone, ma una è vicina al porto (e io non faccio il bagno vicino agli scarichi delle barche!), l’altra poco più avanti, è carina, ma niente di che. Sono entrambe granulose, color rosa. Non male da vedere. Ma cercavamo spiagge più belle, con l’acqua pulita, e meno affollate.

spiaggia di cala gonone

E lì infine abbiamo trovato una lunga spiaggia, sempre rosa, con una parte di ombrelloni e una parte libera. Si raggiunge bene a piedi. Ci siamo messi lì e dopo poco è uscito il sole. Il mare era trasparente e con dei bei pesciotti grossi. L’acqua è abbastanza fonda, e qua e là ci sono scogli.

spiaggia rosa di cala gonone

Alle  13 ci hanno raggiunto i nostri amici arrampicatori e – in 15 persone – siamo andati a pranzo. Ci siamo fermati al ristorante dell’hotel La Favorita, dove ho mangiato un ottima spigola con olive e pomodorini.

spigola al forno

Ho potuto assaggiare anche il saporito risotto ai frutti di mare di un mio commensale. Squisito. Oltre a questo fanno gustose pizze e piatti di pesce di vario tipo.

risotto di mare

A questo punto però è doveroso fare una precisazione. Cala Gonone è famosa per le cale e grotte che sono nei dintorni al paese, raggiungibili tutte via mare. Alcune spiagge si raggiungono anche a piedi, ma con lunghe – e talvolta pericolose – camminate. La Cala più famosa è Cala Luna, che a giudicare dalle foto è spettacolare. Poi c’è la Grotta del Bue Marino, Cala Gabbiani, Cala Sisine, Cala Mariolu e varie minicrociere. Noi purtroppo un po’ per il meteo, un po’ per il dover aspettare i nostri amici, eravamo bloccati. Ma se andate in zona, è obbligatorio fare almeno una di queste escursioni.

Quanto costano le escursioni alle varie spiagge intorno a Cala Gonone?

Grotta del Bue Marino (viaggio di linea) 20 € per gli adulti e 10 € per i bambini sotto i 12 anni.

Cala Luna (viaggio di linea) 15 € per gli adulti e 7 € per i bambini.

Cala Mariolu o Cala Gabbiani 40 € per gli adulti e 15 € per i bambini.

I prezzi si riferiscono al 12 Agosto 2013.

spiaggia di cala gonone con il sole sdraio



Lascia una recensione

Lasciaci il tuo parere!

Notificami
wpDiscuz