4 novembre 2017 • Nessun commento

Dove mangiare a Perugia spendendo poco

Weekend in Italia

Se vi trovate a trascorrere un fine settimana in Umbria, e in particolare a Perugia, e non sapete dove mangiare, vi suggerisco un ristorante centralissimo, a circa un centinaio di metri da Corso Vannucci, la via principale del centro storico, con un buon rapporto qualità – prezzo.

 

Si chiama Ristorante del Sole e si trova proprio di fronte alla stazione del Minimetrò.

Nonostante sia in pieno centro, quindi in un contesto di città storica, è un ristorante piuttosto grande (350 mq) e può ospitare fino a 150 coperti. L’ideale quindi anche per gruppi di amici, comitive, famiglie numerose. Non si rischia di non trovare posto.

Ristorante panoramico a Perugia

E’ anche una bella posizione: dalla terrazza panoramica si vede Perugia e le colline umbre fino ad Assisi. In estate, quando la veranda è aperta, è davvero bello fermarsi qui.

Io ci sono stata qualche anno fa, e sebbene fosse una sera invernale, fu molto suggestivo cenare dietro la vetrata da cui si ammiravano tutte le case illuminate. Anche perché era sotto Natale, e l’Umbria è particolarmente suggestiva nel periodo natalizio, con le luminarie, i presepi e l’atmosfera spirituale che qui si respira.

Grazie alla capienza notevole e al bel panorama, è spesso scelto per cerimonie, come battesimi, matrimoni, compleanni.

Cosa si mangia al Ristorante del Sole

Al Ristorante del Sole si mangiano i piatti della cucina tradizionale umbra, oltre a piatti a base di pesce. In alcuni casi vengono proposti abbinamenti o rivisitazioni in chiave fusion, sempre con una certa attenzione nella scelta degli ingredienti, in molti casi a km zero. Ecco perché i prezzi, pur bassi, sono in linea con la qualità dei prodotti proposti.

Se amate il pesce da provare fra gli antipasti la composta di gamberi e avocado o le capesante porro e pecorino. Fra i primi sfiziosa la quinoa di mare con gamberi, ottima anche per i celiaci, o i più tradizionali scoglio e vongole. Come secondo il baccalà.

Se siete più tipi da carne, ci sono vari piatti di selvaggina, a cominciare dalle pappardelle al cinghiale, oppure il maiale alle 3 M (mele, mandorle, marsala).

In menù ci sono anche proposte per i vegetariani.

Per chi ama il tartufo – non scordiamoci che l’Umbria è una regione di grande produzione di tartufo nero – ci si può sbizzarrire: come antipasto il carpaccio di anatra con grana e tartufo, come primo piatto gli umbricelli di pasta fresca, preparata a mano dallo chef e insaporita al tartufo, fra i secondi la tartare di carne con tartufo.

Ricca la cantina, con oltre 200 etichette di vini italiani e locali. Oltre che una carta di distillati e liquori di tutto rispetto. In inverno organizzano spesso serate di degustazione vini con fornitori locali che presentano i propri vini.


Credits foto: @hairbyleannagavin on Instagram

Oltre alla parte del ristorante, c’è anche uno spazio bar nella parte superiore, dove potersi fermare la sera, a bere un drink con vista panoramica. O anche fare un aperitivo al tramonto.

Credits foto: @louu.is.here on Instagram

Ristorante del Sole
Via della Rupe, 1
Perugia

Qui trovate il sito

La posizione è comoda: lasciando la macchina al parcheggio di Pian di Massiano, si sale con il minimetrò che arriva proprio lì. Una volta cenato si può salire con le scale mobili nel centro di Perugia e farsi una bella passeggiata (vedi più avanti nell’articolo).

Come arrivare nel centro di Perugia

Come detto in apertura, il ristorante si trova quasi al capolinea del Minimetrò, l’innovativo sistema di trasporto “eco-friendly” su rotaia con trazione a fune, che collega la zona di Pian di Massiano con il centro storico di Perugia. Se si giunge in macchina, basta uscire dall’autostrada al casello Madonna Alta e parcheggiare nel grande parcheggio di Pian di Massiano che può ospitare migliaia di auto. Se si arriva in treno, basta salire alla fermata Fontivegge. In entrambi i casi la direzione da seguire è Pincetto, il capolinea.

Il Minimetrò è stato inaugurato circa 10 anni fa (il decimo anniversario è a gennaio 2018) e ha visto il coinvolgimento dell’architetto francese Jean Nouvel per le stazioni. Nonostante il progetto sia molto innovativo e piaccia ai turisti, che lo trovano divertente (sembra quasi di essere al Luna Park) ha sollevato molte critiche sia per i costi che per l’inquinamento acustico. Tuttavia se viaggiate con bambini si divertiranno! Il tragitto è breve circa 10 minuti. Il costo 1.50 €.

Cosa vedere in centro a Perugia

Premesso che per godersi appieno la città servirebbe qualche giorno, se proprio siete di fretta, fatevi un giro almeno nel cuore della città, partendo da Piazza IV Novembre, percorrete Corso Vannucci e giungete alla Rocca Paolina.

Piazza IV Novembre – è il cuore del potere civile e religioso di Perugia da secoli. Potete ammirare la fontana maggiore, opera di fine 1200 di Nicola Pisano e del figlio Giovanni, la Cattedrale di San Lorenzo, e il Palazzo dei Priori, oggi Comune di Perugia. Se l’esterno del palazzo già vi sembra bello, provate a entrare e rimarrete affascinati dagli affreschi: dal Perugino al Pinturicchio, passando per Raffaello. All’ultimo piano si trova anche un museo di arte umbra dal tredicesimo secolo in poi.

Rocca Paolina – è una fortezza nel centro di Perugia, costruita nel 1500 per volontà papale, inglobando e distruggendo costruzioni pre-esistenti. Oggi è usata per alcune manifestazioni culturali, ma è divertente anche salire e scendere con le scale mobili al suo interno, un altro progetto innovativo della mobilità perugina, che risale agli anni ’80.

Se avete ancora tempo fate un salto a vedere anche la Basilica di San Domenico, l’Oratorio di San Bernardino, la Cappella di San Severo e il Pozzo Etrusco, un pozzo scavato interamente nella roccia che risale al III secolo.
Buzzoole



Lascia una recensione

Lasciaci il tuo parere!

Notificami
wpDiscuz