5 giugno 2015 • Nessun commento

Formentera

Mare

Sono stata a Formentera diverse volte, ma ammetto che è passato qualche anno, dalla mia ultima visita. Perciò ho chiesto a un’amica – Angelica – che c’è stata l’anno scorso in vacanza, di raccontarmi la sua esperienza, in previsione dell’estate 2015!

Sono contenta di leggere che l’isola è rimasta ancora “incontaminata” e poco invasa da discoteche, palazzoni, caos. Nonostante nel mese di Agosto sia presa d’assalto dai turisti, soprattutto italiani, questa perla delle Baleari è riuscita a mantenere quell’atmosfera rilassata, da ciabatta e pareo.

L’Isla

spiagge di formenteraNell’estate del 2014, ho visitato Formentera, un’isola bellissima che ti lascia senza fiato. Vacanza estremamente rilassante e alla portata di tutti, un’isola incantata dove regna la pace e i tramonti non hanno eguali: una meta esclusiva.

E’ chiamata, da chi l’ha già visitata, l’Isla, probabilmente perché ti senti a casa, le persone sono cordiali e ti rimane nel cuore.

In ciabatte e costume

Formentera è una delle quattro isole dell’arcipelago delle Baleari, Spagna: offre spiagge bellissime, natura mozzafiato e movida a tutte le ore; avendo trascorso un’intera settimana su quest’isola ho potuto visitarla tutta in lungo e largo poiché molto piccola. E’ famosa per il senso di libertà che ti invade appena ci metti piede: sarà perché manca il traffico, niente semafori, in 10 minuti raggiungi qualsiasi posto, niente scarpe e vestiti ma solo ciabatte e costume, niente stress.

A 30 minuti da Ibiza

Formentera è facilmente raggiungibile, si arriva fino ad Ibiza con l’aereo, vi sono poi traghetti che portano a La Savina, un piccolissimo centro e unico porto di Formentera dotato anche di un piccola parte turistica con alberghi, residence e ristoranti, che collega le due isole con una percorrenza di circa 30 minuti.

Km di spiagge con sabbia bianca

spiaggia a formenteraA Formentera ci sono chilometri di spiagge con sabbia bianca, acque trasparenti e cristalline.
Sia calette solitarie, raggiungibili solo in barca che offrono pace, tranquillità e relax, sia spiagge affollatissime raggiungibili con biciclette, scooter o auto, ma complete entrambe di ogni servizio (bar, ristoranti, noleggio ombrelloni o lettini).

spiagge formenteraLa mia preferita è Illetas, ovvero isolette, infatti questa spiaggia è composta da tanti piccoli isolotti, vicini tra loro e raggiungibili anche a nuoto, fanno parte del parco naturale ed è sicuramente la spiaggia più caraibica e suggestiva, priva di onde, con acqua bassa da sembrare un piscina naturale.

Quest’isola non è solo spiagge ed acque cristalline, è movimentata con orari completamente “sballati” completamente diversi dai nostri, talmente tanto che i primi giorni potresti pensare di essere sotto Jet Lag. Questa “tradizione” di tornare a casa quando è già notte, fa sì che qualsiasi persona che arrivi, si possa godere l’intera giornata, dall’alba al tramonto senza dover pensare che si faccia tardi perché a Formentera non è mai troppo tardi.

Soggiornando ad Es Pujols, la località più affollata e la più abitata in estate, è possibile godersi ristoranti in riva al mare, feste sulla spiaggia, discoteche, pub, aperitivi e tramonti mozzafiato. Le giornate sono simili quasi per tutti i villeggianti che popolano l’isola: la mattina inizia sul tardi, verso mezzogiorno si riempiono le strade di giovani che fanno colazione in riva al mare, ed iniziano a popolarsi le spiagge sulle quali si rimane fino a tarda sera, per godersi il tramonto.

tramonto a FormenteraIl tramonto è uno dei momenti più amati, ma anche più romantici, infatti moltissime coppie si siedono a piedi nudi sulla spiaggia, con i capelli arruffati e la pelle che tira per colpa del sale, sorseggiano un aperitivo fino al momento in cui il sole sparisce dietro alle onde del mare e il tutto si conclude con un applauso e tantissimi sorrisi. Vi sono tantissimi pub ed eventi proprio legati a questo momento poiché è molto suggestivo ed assicuro che non esistono eguali, inoltre vi sono alcune punte dell’isola che offrono panorami magnifici, sia per il momento del tramonto che non.

I fari di Formentera

faro a formenteraFar di Cap de Barbaria zona dell’estremo sud-ovest dell’isola, situato sul punto più elevato, è un promontorio isolato con il suo famoso faro che domina una veduta a picco sulle rocce, nei pressi vi è una spaccatura che da accesso a una grotta naturale, tramite una scala, per raggiungere una piattaforma naturale a picco sul mare. Vi è una leggenda su questo posto che racconta che chiunque visiti il promontorio deve costruire una statuetta di sassi, una forma di arte di durata di pochi secondi o giorni, sono composizioni fatte di pietre poste in equilibrio una sull’altra. Ed è proprio da qui che si gode di un tramonto spettacolare.

faro di formenteraFar de la Mola situato sulla punta orientale dell’isola, è stato il primo faro inaugurato a Formentera nel 1861, dalla parte opposta del tramonto non per questo meno emozionante, offre una scogliera a picco sulle acque celesti e verdi dell’isola con la presenza di tantissimi gabbiani che ti sorvolano la testa.

In tarda serata, verso le ore 22, si inizia ad andare a cena nei locali sul mare, in cui si può mangiare di tutto dal sushi alla pizza. In queste ore Es Pujols diventa veramente caotica poiché arrivano molte persone anche dai paesi vicini che si concedono una cena o una bevuta nei tantissimi pub dispersi tra le piccole vie del paese ed è proprio in queste vie colme di giovani che iniziano le serate che si protraggono fino all’alba.

Discoteche

Vi sono solo due vere discoteche nell’isola:

discoteca tipic formenteraLa prima è il Tipic aperto nel 1971 “battezzato” da un concerto dei Pink Floyd che dette al locale fama immediata, alimentata anche grazie al live di molti gruppi e performers sulla cresta dell’onda come Bob Dylan. Si trova a Es Pujols, e propone serate a tema: per esempio LOVE BOAT (musica house) o FLOU PARTY (musica anni ’80 in una bolgia di colori).

La seconda discoteca è il Pineta Club aperta nel 2011 e “gemella” di quella di Milano Marittima, situata anch’esso ad Es Pujols, ripropone gli stessi ingredienti usati nella riviera romagnola: eleganza, gusto per i piccoli dettagli e buona musica; offre diverse serate come I’M RICHBITCH o FLOWER POWER, è l’unica discoteca in cui, insieme al Tipic, si può ballare fino all’alba ed ospita importanti Dj come Bob Sinclair o Ralph.

alba a FormenteraUn altro momento magico dell’isola è aspettare l’alba su uno dei tanti tetti delle case, per i più fortunati che soggiornano ad Es Pujols potranno vederlo anche sulla spiaggetta del paese senza spostarsi tanto, perché è proprio da li che sorge. E’ l’ora in cui folle di ragazzi tornano a casa dalle discoteche e quindi vi sono tantissimi bar già aperti che vendono pastine calde appena sfornate. L’incredibile bellezza e naturalezza che offre quest’isola è disarmante, posti incredibili, libertà, divertimento, buona cucina, felicità.

Che dire? Quest’isola si ama dal primo momento. Il caldo, il mare, i tramonti sulla spiaggia, le discoteche, le albe, le scogliere, i negozi, i fari, i ristoranti, l’assenza di semafori, niente traffico.

isola di formentera dall'altoSi ama persino il momento in cui ci si lascia l’isola alle spalle, ed è proprio in quel momento che si capisce perchè non si scorda… E’ bella da togliere il fiato, ti segna il cuore e non puoi far altro che apprezzare questa magnifica isola e coloro che sono riusciti a renderla e mantenerla tale.”



Lascia una recensione

Lasciaci il tuo parere!

Notificami
wpDiscuz