12 luglio 2015 • Nessun commento

Ischia a fine giugno

MareWeekend in Italia

Ischia è un’isola che si può visitare in qualsiasi periodo dell’anno. Grazie alle terme e al clima mite, è piacevole concedersi una vacanza relax anche fuori stagione, evitando soprattutto luglio e agosto, mesi durante i quali l’affollamento la rende meno vivibile.

Io ricordo di esserci stata a maggio, e mi sono trovata benissimo. Di recente alcune persone a me care l’hanno visitata in giugno e mi hanno confermato che anche all’inizio dell’estate si sta bene. Certo ci sono già molti tedeschi e nord europei…

Cosa vedere e cosa fare a Ischia? ecco qualche consiglio:

Giardini Poseidon

Schermata 07-2457216 alle 18.20.18

Se amate l’acqua, e avete scelto Ischia per le sue terme, dovete assolutamente passare una (mezza) giornata ai Giardini Poseidon: il più grande parco termale dell’isola d’Ischia, immerso nel verde, con oltre 20 piscine di varie temperature, che si affacciano sulla spiaggia di Citara (a disposizione gratuitamente per i clienti) dislocate in oltre 6 ettari di terrazze.
Sconsigliato alle famiglie (i bambini non possono accedere alle piscine termali). Ingresso: 32 €. Cuffia obbligatoria. Il sito http://www.giardiniposeidonterme.com è fatto molto bene: trovate tutte le info utili e i consigli per fare il percorso in maniera ottimale.

7 cose da vedere a Ischia

Le sette Perle di Storia e Bellezza dell’Isola d’Ischia sono le principali attrazioni che l’isola offre. Se capitate in una giornata di pioggia, se siete stufi del mare o delle terme, se passate più di un fine settimana sull’isola e cercate qualcosa di diverso da fare, ecco qualche idea.

1) il Castello Aragonese (ingresso a pagamento 10 €). Aperto tutti i giorni fino al tramonto. Da vedere perché: oltre a essere il simbolo di Ischia, è qui che si sono svolti tanti eventi, battaglie, amori. Per vederlo ci vogliono circa un paio d’ore. Consigliata la visita verso le 18. Si può salire a piedi o in ascensore. Adatto anche alle famiglie.

castello aragonese ischia

2) Il giardino La Mortella (ingresso 12 € + 1 € per le orchidee). Aperto solo in estate e solo alcuni giorni, dalle 9 alle 19. Da vedere perché: ci sono piante da tutto il mondo, dislocate su terrazze panoramiche, in un contesto rilassante e molto curato. Bella la parte tropicale.

3) Villa La Colombaia (ingresso 5 €). Aperta dalle 10.30 al tramonto. Chiusa il lunedì. Da vedere perché: è stata la residenza estiva del regista Luchino Visconti e oggi ne ospita un museo gestito da una fondazione di volontari, nonché la tomba. Fra le fotografie e la vista mozzafiato che si gode dalla terrazza, vi sembrerà di rivivere i fasti del Gattopardo.

la_colombaia_2Credits foto: Marco Polo Tv (guardatevi anche il video)

4) Villa Arbusto (ingresso 5 €). Aperto dal martedì alla domenica, dalle 9 alle 20 con interruzione 13-16. Da vedere perché: il poco conosciuto Museo Archeologico di Pithecusae, ospitato nella ex villa dell’editore Rizzoli, testimonia la prima città greca in occidente. Solo 8 sale con reperti unici al mondo, fra i quali la “Coppa di Rodi” nota come Coppa di Nestore, citata anche nell’Iliade.

5) Museo diocesano (ingresso 3 €). Aperto solo alcuni giorni e con orari limitati. Da vedere perché: per il Codice Pupureo (al momento in restauro a Roma). E’ molto piccolo.

6) Giardini Ravino (ingresso 9 €). Aperto dalle 9 al tramonto, nei giorni dispari più il weekend. Da vedere perché: più di 5000 piante grasse da tutto il mondo, dislocate in un percorso suggestivo, a pochi passi dal centro di Forio.

7) il Torrione (ingresso 3 €). Aperto nei giorni dispari, dalle 9 al tramonto. Da vedere perché: oltre a essere la più grande torre di Forio, per un po’ è stata la residenza di un artista, del quale oggi conserva le opere.

170Credits foto: www.ischia.it

 

Baia di Sorgeto

Se ve la sentite di fare tutte quelle scale, soprattutto al ritorno, questa baia merita sicuramente una sosta. L’acqua bollente sulfurea contrasta con quella fredda, rendendo il bagno molto piacevole. Difetti: la spiaggia è piccola, fatta di sassi e gli ombrelloni a pagamento sono cari. Se ce la fate col peso per 300 scalini, venite attrezzati. Per arrivare all’inizio della scalinata, si può prendere anche l’autobus. La Baia di Sorgeto si trova a ridosso di Punta Chiarito.

Dove dormire a Ischia

In questa piccola isola non mancano certo gli hotel… se ce la fate sceglietene uno che abbia un qualche tipo di piscina termale al suo interno, così in caso di troppa folla o pigrizia, vi basterà poco per godere degli effetti benefici dell’acqua ischitana. Se poi cercate un luogo speciale, vi suggerisco il Punta Chiarito Resort.

Schermata 07-2457216 alle 19.04.04

L’albergo è situato a 42 metri a picco sul mare, fra la baia di Sorgeto e di Sant’Angelo, e propone 16 camere nella parte centrale, più altre nella dependance. Nel complesso ci sono piscine con acque calde che sgorgano in maniera naturale e una grotta naturale termale.

Schermata 07-2457216 alle 19.02.01

All’interno del parco ci sono anche i resti archeologici di un insediamento greco. L’hotel è a 5 km da Forio e 1 km da Panza. Ci si muove bene anche in autobus.

Su Booking ha punteggio 9 e si trovano sempre prezzi convenienti.

ischia



Lascia una recensione

Lasciaci il tuo parere!

Notificami
wpDiscuz