Promo »

20 gennaio 2012 – 09:32 | 46.087 views

Dopo i monumenti e lo sport, ecco il vero punto di interesse: il cibo! Chi mi segue su IO AMO FIRENZE sa quanto l’aspetto culinario sia importante per me.
Dove mangiare bene a Madrid
Plaza del Sol, …

Leggi l'articolo completo »
Weekend in Italia

Le città d’arte: da Firenze, Venezia, Roma ai borghi nel Chianti, in Umbria o in Trentino.

Mare

La Toscana, il Sud dell’Italia, la Grecia, la Spagna, il Mar Rosso, cercando l’acqua cristallina.

Viaggi in Europa

Le capitali che non ti stanchi mai di vedere: Londra, Madrid, Parigi, Dublino.

Natale e Capodanno

I mercatini di Natale e le idee per festeggiare l’ultimo dell’anno.

Grandi viaggi

Il mio viaggio in Giappone, a New York, in Tailandia e in Africa, per ora!

Home » Mare, Viaggi in Europa

Le spiagge più belle di Cefalonia

Inserito da on 17 luglio 2012 – 16:47No Comment | 104.361 views

Ecco il mio post sulle spiagge più belle di Cefalonia

Cefalonia è un’isola abbastanza grande, perciò di spiagge e calette ce ne sono per tutti i gusti. Le più famose sono di sassi, ma per fortuna ci sono alcune spiagge di sabbia molto belle. Premesso che il mare è bello ovunque, ci sono alcune differenze per come sono tenute e l’accessibilità. Se avete voglia, scopritene qualcuna deserta. Altrimenti cercate quelle segnate dai cartelli e dalle guide.

Myrthos Beach

La spiaggia più famosa di Cefalonia è Myrthos, nel nord dell’isola.
Sassi bianchi, mare turchese e un ampio litorale, costeggiato da due alti dirupi, la rendono sicuramente fotogenica. Ci si arriva facilmente in auto, dopo una lunga strada di tornanti che scende giù fino al mare. Per fare la foto più bella, dovete prendere la strada per Fiskardo e fermarvi nel punto panoramico.
Myrhos è molto popolare e piuttosto affollata, anche da famiglie e comitive di italiani. Ci sono anche gli ombrelloni; nonostante questo, la temperatura alle ore più calde è tremenda, dal momento che i sassi bianchi si surriscaldano. Si sopporta a fatica.
La spiaggia: sassolini bianchi.
Ombrelloni: sì, ma non tantissimi.
Il fondale: scende abbastanza rapidamente e ci sono pochi pesci. Noi abbiamo trovato anche l’acqua torbida. E’ da vedere (e fotografare) ma non è assolutamente la spiaggia più bella per me.

Antisamos

Poco oltre Sami, proseguendo lungo la destra, nel golfo che guarda Itaca, c’è probabilmente la spiaggia più bella di Cefalonia. Almeno per me! E’ famosa per le riprese del film “Il mandolino del Capitano Corelli” con Nicolas Cage e Penelope Cruz. Circondata da montagne verdi, l’acqua ha un colore che va dal verde al turchese.
La spiaggia: sassolini bianchi, sui quali si cammina bene anche senza scarpine.
Ombrelloni: sulla spiaggia ci sono sia ombrelloni, un po’ stipati, che parti libere. Ci sono anche 2 stabilimenti con bar: il primo molto bello, con gazebo e divanetti marroni, ha un nome che è tutto un programma (Mojito) ma è un po’ caro. Il secondo si chiama Antisamos, è tutto in legno e ha insalate, panini (sarebbero anche buoni, ma il pane è molliccio…) e un ottimo jogurt con frutta.
Il fondale: il fondale va giù rapidamente e diventa davvero fondo! ma è bellissimo. L’acqua ha dei colori pazzeschi, è cristallina e ricca di pesci. La temperatura cambia molto e in alcuni punti, vicino agli scogli è freddissima.

Skala

E’ una spiaggia molto estesa, nell’estremo sud dell’isola. E’ facilmente accessibile dalla strada, oltre la quale è tutto un susseguirsi di hotel e pool bar (anche belli) frequentati da inglesi. Non è stata fra le mie preferite.
La spiaggia: non è granchè, un po’ tenuta male con sabbia, alghe e sassi.
Ombrelloni: ci sono sia ombrelloni (5 € per 1 ombrellone e 2 sdraio) che parti libere. E dai bar ti portano le cose in spiaggia.
Il fondale: acqua trasparente, ma non ci sono tanti pesci.

Mounda beach (Kaminia)

L’abbiamo scoperta “seguendo” la tartaruga Caretta Caretta, che qui depone le uova. Per vedere la tartaruga da vicino si può andare ad Argostoli fra le 9 e le 11, lungo il porto, ce ne sono diverse che nuotano fra i pescherecci. Ma se si vuole avere l’emozione di nuotare in mezzo a loro, è bene andare a Sud, nella baia di Mounda, dove di notte depongono le uova. Invece fra le 18 e le 20 le vedrete nuotare in mezzo al reef. Fatevi indicare dai volontari (con la t-shirt blu) il punto esatto dove entrare in acqua, dal momento che anche questa spiaggia è molto estesa. Fare snorkelling insieme alle tartarughe è davvero emozionante. Anche per chi non ama le tartarughe, è una spiaggia che mi sento di consigliare. Di fronte in lontananza si intravede Zacinto (Zante).
Spiaggia: dopo un breve tratto di sassi (20-30 cm), la parte in acqua ha un fondale sabbioso che sembra moquette, molto piacevole ai piedi.
Ombrelloni: qua e là ci sono alcuni stabilimenti; alcuni a pagamento (5 euro) altri invece gratuiti (come quelli del bar Anemos, che è davvero carino, anche se non sanno preparare niente di bevibile!).
Il fondale: la parte con la sabbia sembra una piscina, più al largo c’è un piccolo reef con qualche pesciolino. La cosa più bella sono appunto le tartarughe!

Koroni Beach

Sul lato sud-ovest di Cefalonia, sulla strada che da Argostoli va verso Skala, dopo Lourdata, si scende verso il mare passando da alcuni paesini (occhio ai cartelli quasi invisibili!) e poi si imbocca una strada davvero ripida. Corre in mezzo agli ulivi e al rosmarino e poi diventa pure sterrata – non fatela se non sapete guidare bene! – ma alla fine ne vale la pena. Mare turchese, acqua cristallina, praticamente deserta.
Spiaggia: La spiaggia è molto selvaggia, con resti di alghe e rametti un po’ ovunque, ma di sicuro non si sentono bambini strillare lungo l’arenile. L’ideale per chi vuole stare tranquillo. La consistenza è sia sabbia che sassi, alternati.
Ombrelloni: Ci sono una dozzina di ombrelloni (6 euro) ma non c’è bar, quindi ricordatevi di portare acqua e cibo.
Il fondale: nella parte di sinistra un po’ di scoglietti rendono l’habitat ideale per i pesciolini.

Katelios

Un vecchio paesino di pescatori, oggi trasformato in case per appartamenti per vacanze e una sfilza di ristoranti (taberna) e caffè lungo il mare.
Spiaggia: La spiaggia di fronte ai ristoranti è un po’ spelacchiata con qualche ombrellone e un pratino verde con alberi. Il mare non è granché. Ma se si cammina verso il lato sinistro, uscendo dal paese e oltrepassando un paio di rivoli, che sembrano fogne, si giunge a una spiaggetta selvaggia molto carina. Sassi e sabbia, qualche ombrellone e acqua cristallina.
Ombrelloni: qualcuno, ma si puo’ stare anche sotto gli alberi!
Il fondale: la sabbia è soffice e, passato il bagnasciuga di sassi, il resto è sabbioso, come se fosse una moquette. C’è qualche pesciolino, ci sono piccole sogliole e in un punto è pieno di stelle marine. Basta smuovere un po’ la sabbia e si trovano. Mi raccomando: non tiratele fuori dall’acqua! Anche se sono molto belle.

Pessada

Se da Argostoli si traghetta verso Lixouri e si prosegue verso sinistra, sulla strada per Xi, dopo pochi minuti si arriva alla spiaggetta di Pessada. La prima parte è di scogli, poi comincia la sabbia. Frequentata molto dai greci del posto, ha una bella sabbia dorata. Davanti a un barettino omonimo ci sono anche una dozzina di ombrelloni. L’acqua è bassa, ma c’è parecchia corrente.
Spiaggia: sabbiosa, dorata.
Ombrelloni: una piccola parte, davanti a un bar.
Il fondale: la parte vicino agli scogli ha qualche pesciolino, ma niente di che. Acqua sempre cristallina. Uscendo dalla baia occhio alla corrente che porta fuori!

Assos

La spiaggia di Assos di trova in una penisola montuosa con in cima un vecchio forte, circondata dal mare, con due belle baie, e tante casette colorate, è molto bella da vedere. Il paesino è un’esplosione di bounganville.
Spiaggia: piccola, di sassi e sabbia, attaccata alle case e in mezzo al porto.
Ombrelloni: qualcuno.
Il fondale: acqua cristallina, tanti pesci ma … un sacco di rifiuti! Pezzi di barche, plastica, bottiglie, sedie, e gli scarichi delle barche ormeggiate hanno trasformato questo paradiso in una pattumiera. Peccato!

Ed ecco una galleria di foto delle spiagge più belle di Cefalonia:

Tag:,