2 novembre 2016 • Nessun commento

Lucca Comics: 50!

In Toscana

Ieri sono tornata a Lucca per la mostra di fumetti, anche se ormai è riduttivo definirla così, più famosa d’Italia: sto parlando infatti di Lucca Comics and Games, che quest’anno festeggia i 50 anni. La prima edizione risale al 1966.

Io ci vado da diversi anni, credo da quando ne avevo suppergiù 14-15 e, anche se ho saltato molte edizioni, cerco di non mancare all’appuntamento di fine ottobre. Non leggo più molti manga e compro poco, ma è sempre divertente passarci una giornata.

luccacomics-manga

Ho potuto constatare con i miei occhi come la manifestazione sia cresciuta e cambiata negli anni, da quando era una semplice mostra dei fumetti al Palazzetto dello Sport, all’inserimento della parte Games (1995), e poi Junior (1996) e al suo “trasloco” nelle strade e nelle piazze di Lucca. Mai decisione fu più azzeccata; permettendo a tutti gli appassionati di manga, comics & C. di vivere la città toscana nella sua medievale bellezza.

luccacomics

Una mostra che fa bene al turismo

Ho letto che l’indotto turistico portato da questa Fiera è pari a 27.5 milioni di euro! Grazie alla concomitanza del Ponte del 1 Novembre, i visitatori si spostano alle vicine città d’arte – Firenze, Pisa, Siena – entrando nei musei, mangiando nei ristoranti e godendosi la bella Toscana.

Ho ricevuto un comunicato stampa di Trivago dove era riportato che gli hotel di Lucca e dintorni hanno registrato il sold out, e il prezzo per una notte in camera doppia, nel primo giorno di Lucca Comics (28 ottobre) ha toccato i 400 €! Hanno beneficiato dell’evento anche gli alberghi della costa toscana, come ad esempio Viareggio.

E non parliamo di quello che viene venduto negli stand: oltre a fumetti, dvd, giochi di ruolo, impazzano parrucche, pupazzi, lenti a contatto colorate, vestiti, gadgets di ogni tipo…

standlucca

Insomma un bene per tutti.

Quanti visitatori?

Quest’anno, stando ai dati pubblicati sul sito ufficiale, sono stati venduti oltre 270.000 biglietti, distribuiti su 5 giorni, con una stima di 400.000 presenze in città (molte ovviamente non paganti perché non interessate a entrare negli stand). La giornata più affollata: domenica 30 ottobre con 80.000 presenze paganti (sold-out). Io per fortuna ho scelto un giorno più tranquillo: il lunedì.

sailormoon

L’edizione record resta quella del 2014, con oltre 240.000 presenze paganti su 4 giorni, ma soprattutto 100.000 solo nella giornata di sabato (cosa mai più ripetibile grazie all’imposizione di un tetto massimo per la vendita dei biglietti, di 80.000 giornalieri).

Se pensiamo che nel Duemila i visitatori erano 37.000 si comprende come la manifestazione sia cresciuta. Oggi di fatto è la più importante d’Italia, d’Europa e la seconda al mondo dopo quella di Tokio.

Quindi…

Com’è stata Lucca Comics & Games 2016 (edizione Gold)?

Bella: una bella atmosfera, con famiglie e visitatori di ogni età. Chi come me è cresciuto e continua a venire, magari con i bambini, si affianca alle nuove generazioni che mi fanno tanta tenerezza, con il loro entusiasmo e lA voglia di vedere tutto. Una sana e folle allegria, con personaggi colorati e buffi (i COSPLAY) che animano ogni angolo della città, facendoti per un attimo credere di essere già a Carnevale.

cosplay

Serena: sia per il clima mite, che ci ha concesso di girare in maniche corte, pranzare con un panino sul prato, vagare senza fretta sulle stupende mura di Lucca.. ma anche per il fatto che è stata una giornata senza stress.

Finalmente si sono organizzati: dalla viabilità, al traffico, alla gestione degli ingressi nei vari padiglioni. C’è tanta gente, ma si scorre. Non ci sono gli intoppi, gli ingolfamenti che capitavano anni fa. Finalmente si vedono vigili che fanno fluire il traffico, segnaletiche chiare che spiegano dove parcheggiare, e un sacco di personale dedicato ad aiutare o guidare i visitatori. Anche fra gli stand si gira meglio.

girando-per-gli-stand-a-lucca

Ho parcheggiato comodamente vicino al Palazzetto, a 7 € per l’intera giornata, con tanto di WC gratuito, pulito, presidiato dalla Misericordia.

Cos’è cambiato nel pubblico di Lucca?

Dopo i fumetti, e i giochi (videogames e giochi di ruolo) oggi sono arrivate le Major, come la Marvel che con i vari film dei supereroi sbanca al botteghino, e tutto il mondo delle serie TV & telefilm che trasformano gli attori in vere star, con un seguito di pubblico pazzesco.

telefilm-a-lucca

Benedict Cumberbatch: un vero divo! poster e gadgets a gò gò.

Questo era l’anno di Walking Dead, oltre al fantasmagorico padiglione in piazza dell’Anfiteatro, era tutto un pullulare di zombie!!! (sob)

walkingdead

E non scordiamoci di Dottor Who, Trono di Spade e simili. Per farsi la foto sul trono di spade c’era una fila lunghissima!

tronodispade

50 anni di Lucca

Per l’edizione gold hanno installato un pallone dorato dentro al quale proiettavano alcuni video commemorativi. Da quello che mostra in che contesto è nata la mostra dei fumetti di Lucca – tra i Beatles, la minigonna di Mary Quant, il Buono, il Brutto e il Cattivo e l’alluvione – a un’ipotetica guerra su Lucca con un Goldrake meraviglioso che vola sopra le mura, passando per uno scontro fra orchi e nani…

Oltre ai video, una mini walk of fame, con le mani di Milo Manara, Silver, Masakazu Katsura e altri.

Fuori dalla palla, alcune statue rendono omaggio a Tex Willer, Valentina, Diabolik, Corto Maltese.

Fra Cosplay e… Pirati dei Caraibi

La cosa più divertente da vedere sono quelli che si mascherano, sfidando le condizioni meteo (ma stavolta gli è andata bene).

cosplayer

Ma non quelli che ci sentono a bestia, si sono portati dietro fotografo e ombrellini con le luci, e vogliono vincere un premio a tutti i costi, e neppure quelli che ci credono il giusto, uscendo dal personaggio (non si può vedere la bambolina tutta pizzi che fuma…o la ragazza elfo che spippola annoiata al cellulare!!!). I migliori sono quelli che si divertono, che amano il personaggio dal quale si sono travestiti e vogliono godersi la giornata.

I migliori sono questi due Jack Sparrow / Pirati dei Caraibi (a proposito, ma quanti ce ne erano???) troppo simpatici e ironici 🙂

piratideicaraibi

 

 



Lascia una recensione

Lasciaci il tuo parere!

Notificami
wpDiscuz