22 luglio 2012 • 1 commento

Ma che buono lo tzatziki e l’insalata greca di Cefalonia!

MareViaggi in Europa

Non ci sono dubbi su cosa si mangia su un’isola greca… l’insalata greca! praticamente è un piatto fisso in ogni menù, tanto che era diventato il mio metro di paragone per i prezzi. Si parte da 4.50 euro e si puo’ arrivare fino a 8 euro. Non fatevi ingannare dal nome: non c’è insalata dentro, bensì: pomodoro, cetriolo, una montagna di cipolla, peperoni crudi, olive (ottime) e feta (divino). Cosparsa di spezie loro (credo timo, origano e qualche altra che cresce libera) e da condire con un filo d’olio.
 Se si sposta il quintale di cipolla deposto sopra, è un ottimo pranzo o antipasto per una cena.

Sapete cos’è la feta vero? è un formaggio dal sapore forte, un po’ salato, molto buono, fatto da latte di capra e di pecora, che in Grecia usano ovunque. Ha la consistenza dura, ma viene spesso spezzettato nei piatti.

Altri piatti tipici greci da provare?

Lo tzatziki: una cremina portata come antipasto (o come accompagnamento dei piatti di carne), composta da yogurt, cetrioli, aglio, olio. Puo’ essere più cremosa oppure più stile purè, con però dei pezzetti di cetriolo interi. Ovviamente ci sono varianti con menta, cipolla, aneto o altre spezie. Se preso come antipasto, viene servito insieme a pane caldo abbrustolito cosparso di olio, sale e pepe (ottimo!). Io adoravo lo tzatziki, e lo ordinavo sempre, anche perchè in genere costa pochi euro.

La moussaka: una sorta di pasticcio con melanzane, pomodoro, carne e patate (non tutti le mettono). Ah e ovviamente besciamella. E’ molto simile ai nostri piatti. Può essere un tantino pesante, quindi occhio a ordinarne uno solo (e magari seguito da altri piatti!).

Lo Yogurt greco: sì, lo so, si trova anche da noi, ma quello mangiato là era eccezionale. Con la frutta o il miele, a colazione, era la cosa più buona che potessi desiderare. Spesso l’ho mangiato come spuntino pomeridiano. Raramente costa più di 3-4 euro.

La carne: girando in auto vi imbatterete in capre, pecore e mucche. In effetti la carne alla griglia è buonissima. Sia l’agnello che il pollo. E il pesce? viene presentato in menù, ma spesso è congelato o comunque di allevamento. Peccato…

I dolci: non ricordo i nomi, ma so che ce ne sono tanti, la gran parte a base di miele, noci, cannella… insomma sono molto dolci!

Ah… non dimenticatevi di assaggiare e portarvi a casa le olive greche. Un po’ piccanti e speziate, favolose.

Ristoranti a Cefalonia

Spesso a Cefalonia i bar sono anche ristoranti, quindi potete mangiare o soltanto bere in molti posti, a qualsiasi ora del giorno. I ristoranti (taberna) sul mare e in luoghi turistici, sono più cari (mai quanto Firenze!), ma se andate un po’ sull’interno, potrete trovare l’equivalente delle nostre trattorie familiari, dove si spende poco. Ammetto che mangiare sul mare o sulla spiaggia ha il suo fascino.

Alcuni posti per mangiare, che mi sento di consigliare

Steak House Elios – sulla strada che da Argostoli va verso Skala, più esattamente a Mavrata (ma è difficile leggere i cartelli in greco), si trova questo ristorante familiare, specializzato in grigliate. Proprio sulla strada, in una sommità panoramica prima del discesone verso Katelios. Ottimo pollo alla griglia, delicato tzatziki e buone verdure fresce colte dall’orto dietro casa. Molto gentili! Spesa 30 € in due.

Captain Jerry a Katelios – se proprio volete mangiare pesce, sul lungomare di Katelios c’è questo ristorante, insieme a una dozzina di bar e ristoranti uno più carino dell’altro. Si mangia praticamente in spiaggia. Ci sono menù del giorno a 12-13 euro. In vetrina altri pesci e anche aragosta, ma non mi ispiravano…
Un antipasto misto, insalata greca, tonno alla griglia con controno, più vino della casa in 2 abbiamo speso 35 €. Un po’ turistico.

Tavern Vrisi a Tzanata – trovato quasi per caso, mentre da Katelios andavamo a Poros, è una trattoria familiare dove si mangia bene e si spende poco. Hanno un giardinetto esterno con un laghetto e ponte, il tutto è molto al confine fra il trash e il tipico. La donna che ci serviva era molto gentile, supportata moralmente dal panciuto padre, che ci ha fatto sorridere con un paio di battute. Hanno anche il menù in italiano (e lo parlano poco poco) ma nonostante questo ha mantenuto prezzi e comportamenti non da trappola per turisti. Mi hanno detto di essere su Facebook ma li ho cercati invano.
Ottime le melanzane al pomodoro e lo tzatziki, delicate le polpettine di carne Keftedakia e gustosi gli spiedini di maiale (a 1.50 €!). Peccato fossero finiti i dolmades (involtini di foglie di vite ripieni di riso, limone e spezie).
Carina la sorpresa finale di portarci l’anguria portata a pezzetti.
Mangiando abbondante si spendono 15 € a testa.

Ristorante Makis – da Fiskardo tornando verso Assos si passa da Vasilikades, minuscolo paesino di poche case. Sul bordo strada un ristorante familiare gestito da donne (un po’ scocciate a dire il vero), ma con piatti tipici. E’ decisamente turistico (c’erano diversi italiani) ma si mangia benino. Spesa 30 € mangiando il giusto e con un quartino di vino.

Jerry’s Elliniko – un ristorante a Katelios che abbiamo trovato leggendo Tripadvisor e infatti era pieno di inglesi. Menù un po’ più ricercato della media. Ho mangiato spigola ripiena e un’ottima moussaka. Ho anche assaggiato un’insalata tropicale con ananas e un sacco di altre cose. Con una bottiglia di Robola, un famoso vino locale, in due abbiamo speso 37.50 €.

Anemos – vicino alla spiaggia è un bellissimo bar con pratino inglese, amache, sedie da regista e… pessimi cocktail! Più in alto, salita la scalinata, è un ristorante intimo, romantico, tutto sui toni del bianco. Gestito da due sorelle. E’ molto carino mangiare al tramonto, con vista mare. Noi eravamo ancora in tenuta da spiaggia, con i costumi bagnati e i piedi sabbiosi!
Il menù è più da bar che da ristorante, ma hanno hamburger, insalate, piccoli snack e hanno un piatto del giorno che comprende il pesce. Ho preso quello, un branzino cotto sulla griglia, accompagnato da verdure grigliate. Seppur cucinato in maniera semplice era buono.
Con 2 mojto, un antipasto e il pesce, abbiamo speso in due poco più di 40 €.



Ordina per:   più nuovi | più vecchi | più votati
trackback

[…] mare e delle spiagge (che sono la maggior attrattiva), della mia visita di un giorno a Itaca e di ristoranti, voglio lasciare qualche consiglio per chi ha programmato le ferie su questa isola Greca: qualche […]

wpDiscuz