26 aprile 2015 • 1 commento

Mangiare bene a Londra: la mia prima volta da Gordon Ramsay

Viaggi in Europa

Due anni fa avevo già parlato in un altro post di alcuni locali e ristoranti di Londra dove poter mangiare qualcosa di decente: luoghi non proponessero il classico fish & chips dei pubs inglesi. Riparlo di cibo a Londra, oggi, a distanza di 3 anni, dopo il mio recente viaggio di marzo. In questa occasione ho provato uno dei ristoranti di Gordon Ramsay, non uno di quelli più cari, sia inteso, ma è stata una bella esperienza. Aggiungo anche un altro posto meritevole dove cenare.

London House a Battersea

Partiamo dal London House a Battersea, quartiere molto “in” (fra le altre cose ho scoperto che ci sta il quartiere generale della stilista, ex Posh Spice Girl, Victoria Beckham!!!). L’occasione di poter fissare in questo ristorante mi è venuta dalla newsletter alla quale sono iscritta, OpenTable, che offriva un deal: 3 piatti e un bicchiere di vino a soli 28 pounds. Il ristorante è del gruppo di Gordon Ramsay, quale migliore occasione?

Schermata 04-2457138 alle 10.18.49

E cosi abbiamo fissato (a gennaio per marzo!).

Il posto è molto bello, con un cocktail bar che da solo merita la visita. Mi dispiace che dalle mie foto non si capisca, ma c’era poca luce. Per arrivare al ristorante abbiamo trovato un autobus che ci fermava proprio davanti! al ritorno invece ci siamo concesse un taxi.

london house battersea londra

Di venerdì sera era tutto pieno, meno male avevamo la nostra prenotazione. I prezzi sono ovviamente medio-alti. Infatti Katarina, la gentilissima ragazza che si occupava del nostro tavolo, ci ha portato anche il menù alla carta spiegandoci che potevamo, pagando la differenza, ordinare quello che volevamo. Ma noi ci siamo attenute al nostro menù concordato!

Schermata 04-2457139 alle 12.07.56

Mentre attendevamo ci hanno portato pane caldo integrale con burro, in abbondanza. Come primo piatto ho scelto “Braised pig’s head croquette, pickled carrot, caper mayonnaise“, a seguire “Haddock, chestnut mushroom purèe, Jerusalem artichoke velouté” e come verdure le “roasted potatoes“.

london house battersea

Alla fine c’era anche il dolce: “Buttermilk pannacotta, grapefruit“. Il tutto ottimo e servito con molta coreografia!! Abbiamo speso 67.50 sterline che includevano i due menù sopra detti, più un paio di extra.

London House
7-9 Battersea Square,
London SW11 3RA
http://www.gordonramsay.com/london-house/

The Troubador Cafe a Earl’s Court

Completamente diverso il posto che abbiamo scovato passeggiando una sera nei dintorni del nostro hotel, nel quartiere di Earl’s Court. La zona è ricca di ristorantini e pub. E siamo state fortunate perché il Troubador è un ottimo posto sia per bere qualcosa di pomeriggio, che so un te’ con una fetta di torta, una birra la sera o cenare. L’arredamento è molto singolare, pieno di oggetti appesi ovunque, che rendono l’atmosfera molto accogliente. Anche se non lo definirei piccolo, consiglio di prenotare perchè si riempe nei weekend. Nel sottosuolo c’è un club dove suonano dal vivo e pare siano passati diversi cantanti famosi: da Bob Dylan a Paul Simon, passando, in tempi più recenti, a Adele e Ed Sheeran.

troubador cafe

Noi ci siamo state due volte: la prima a far merenda, la seconda a cena. Il menù ampio e articolato permette una grande scelta. Anche la lista dei vini è impressionante (se ho capito bene il proprietario è di origini italiane!). Quanto costa? Per la merenda: una teiera di Earl Grey, una di te’ alla menta, e un gigantesco pancake alla mela, ci sono costati 13.95 sterline.

cup of tea e slice of dessert london
Per la cena: abbiamo speso un po’ di più, non ricordo quanto (devo controllare sull’estratto conto della carta di credito) ma una cifra equa, considerato che abbiamo ordinato un antipasto caldo con hummus e verdure, e a seguire un ottimo pesce al forno con patatine fritte. E ovviamente due birre!

pesce da troubador

I camerieri sono molto gentili. A noi ci ha servito Robert ed era molto carino!

The Troubador Cafe
263-7 Old Bromton Rd
London SW5 9JA
https://troubadour.co.uk/



Lascia una recensione

1 Comment on "Mangiare bene a Londra: la mia prima volta da Gordon Ramsay"

Notificami
Ordina per:   più nuovi | più vecchi | più votati
trackback

[…] era da tempo infatti che volevo provare la cucina di Gordon Ramsey, così insieme ad Elena (qui trovate il suo post) e grazie ad un buono per una cena a menù fisso, abbiamo deciso di […]

wpDiscuz