30 ottobre 2013 • Nessun commento

Natale sul trenino del Bernina: i mercatini e le escursioni

Natale e Capodanno

Collegando Tirano a St. Moritz, il Trenino Rosso del Bernina rappresenta un’esperienza avventurosa, perfettamente adatta a tutta la famiglia, all’insegna della scoperta della Ferrovia Retica nel paesaggio di Albula e di Bernina, dichiarata nel 2008 Patrimonio dell’Umanità dall’Unesco.

Un viaggio capace di trasformare le vacanze natalizie in un momento magico da condividere con le persone amate.

Natale sul trenino del Bernina

Cosa c’è di più bello che trascorrere le vacanze natalizie in un paesaggio innevato, attraversando senza fretta i vicoli dei piccoli e caratteristici paesi, buttando l’occhio ai chioschi dei mercatini organizzati per l’occasione, sorseggiando una tazza di cioccolata calda o assaporando una mela caramellata? O lasciarsi trasportare alla scoperta del territorio, dei paesaggi più spettacolari e dei piccoli segreti che nasconde, grazie alle escursioni organizzate da guide esperte e preparate?


Con il trenino rosso del Bernina è possibile trascorrere le vvacanze natalizie all’insegna della tradizione e del divertimento fino a 2253 metri d’altezza, coccolati all’interno di carrozze confortevoli e moderne, capaci di rendere il vostro viaggio comodo e divertente.
Proprio come in film, scorrono dai finestrini le spettacolari immagini offerte dalla natura, in uno dei paesaggi più suggestivi d’Europa: le immagini delle vallate delle Alpi, delle cascate ed dei torrenti in corsa lungo i pendii, si confonderanno con quelle della fauna tipica del territorio, composta da differenti specie di uccelli, maestose aquile e teneri scoiattoli.

Non solo natura e paesaggi da sogno

Inerpicandosi lungo le vie montuose, quasi sfidando la forza di gravità, il trenino rosso del Bernina parte da Tirano, attraversando il centro cittadino, e tocca una serie di altitudini differenti lungo il percorso, fino alla cittadina svizzera di St. Moritz.
Lungo il percorso, le tappe più importanti sono quelle in prossimità di Poschiavo, a 1014 metri di altitudine, di Ospizio Bernina, dove si raggiunge la massima altitudine del percorso, di Pontresina, a 1774 metri di altezza, per poi arrivare a St. Moritz e proseguire verso Samedan e Chur.


Un’articolazione così variegata delle tappe del viaggio permette una serie di escursioni a sfondo naturalistico e turistico: fra queste la possibilità di effettuare passeggiate alternative lungo la splendida Val Roseg o nella Valle del Morteratsh, fino alle pendici dell’omonimo ghiacciaio.
Se invece si prediligono attività più tranquille, è possibile avventurarsi fra i vicoli di Livigno ed attraversare il mercatino natalizio caratteristico: approfittando della zona franca, alla convenienza degli acquisti si sommerà la bellezza del paesaggio e l’atmosfera magica offerta dalla città.


Per organizzare le vacanze natalizie al meglio e selezione gli itinerari più idonei del trenino, suggerisco di visitare il portale vacanzedinatale2000.it dove ci sono una serie di informazioni utili a costruire la propria vacanza natalizia. E’ un sito con molte destinazioni e idee per le vacanze di Natale.



Lascia una recensione

Lasciaci il tuo parere!

Notificami
wpDiscuz