13 novembre 2015 • Nessun commento

Ogni scusa è buona per tornare a Roma

Weekend in Italia

Pochi giorni fa mi è capitato di tornare a Roma per lavoro. Se riesco, ne approfitto sempre per fare un giro per la città eterna, un po’ come se io fossi una turista. Che volete farci, a chi non piace sentirsi come la protagonista di Vacanze Romane e fuggire per un giorno dai propri doveri lavorativi?

Questa volta, oltre al mio appuntamento lavorativo, c’era una scadenza importante: la riapertura della Fontana di Trevi. Per ben 17 mesi la famosa fontana, immortalata dalla camminata di Anita Ekberg nel film La Dolce Vita, è stata al centro di un poderoso lavoro di restauro, finanziato dall’azienda di moda Fendi. Già a fine ottobre erano spariti molti dei ponteggi.

restauro fontana di treviDai primi di novembre abbiamo potuto finalmente rivedere l’acqua scorrere nella maestosa fontana, opera di Nicola Salvi e Giuseppe Pannini. L’AD di Fendi ha dichiarato con orgoglio di esser riuscito a terminare nell’impresa addirittura con qualche mese di anticipo!

fontana di treviCredits foto: Irene Maugeri

Dopo aver curato la parte culturale mi sono dedicata alla parte gastronomica, con un caffé. Per una volta non sono andata da Sant’Eustachio, ma da Espressamente Illy, dietro piazza Montecitorio, in via degli Uffici del Vicario.

espressamente illy romaOltre all’ottimo espresso, mi sono concessa un piccolo peccato di gola con la cioccolata Domori!

A quel punto era ora di pranzo, ma non avevo voglia di una trattoria e così ho scelto una pizzeria fra le migliori 10 di Roma, seguendo le indicazioni della mia amica blogger Maria Pasquale. Grazie a lei ho scoperto un posto dove si mangia una pizza, o dovrei chiamarla Pinsa, davvero originale.

pinsaImpasti di farina di soia, di riso, semola rimacinata di grano duro, bio e senza ogm, a lunga lievitazione. Il posto è caotico, si fa la coda fin sul marciapiede e si ordina in fretta per portare la pinsa fuori – spesso si mangia appoggiati su un cofano di una macchina! – ma ne vale la pena. Anche perchè piuttosto economico. Si chiama Pinsere e si trova in zona stazione, in via Flavia.

Infine due parole sull’hotel scelto per il mio soggiorno romano: Apogia Lloyd Rome, un hotel 3 stelle non lontano da Termini, in via Alessandria. Appena ristrutturato, ha il Wi-Fi gratis e la mia singola era pulita.

10-camera-singola_70855Ultima osservazione rispetto alla Stazione Termini di Roma: era da un po’ che non ci passavo e sono rimasta impressionata dai gates che delimitano l’accesso ai binari.

ingresso ai binari romaCredo sia una misura precauzionale contro microdelinquenza o comunque per garantire che entrino nella zona dei treni, solo i possessori di regolare biglietto, un po’ come succede in aereoporto dopo il check-in. Personalmente l’ho trovata una soluzione intelligente, che mi fa sentire più “sicura” quando viaggio da sola.

roma termini



Lascia una recensione

Lasciaci il tuo parere!

Notificami
wpDiscuz