12 marzo 2014 • Nessun commento

Una vacanza ad Aruba

Grandi viaggiMare

Per una che fa il mio lavoro parlare di Aruba fa venire in mente domini, hosting, server.. ma non dobbiamo dimenticarci che Aruba è innanzitutto una splendida isola caraibica non lontana dal Venezuela. Un tempo colonizzata dagli olandesi (infatti faceva parte delle Antille Olandesi) è parte del Regno dei Paesi Bassi. Tuttavia oggi pare che gli olandesi le preferiscano la vicina Bonaire.
L’isola di Aruba oggi è famosa per le spiagge bianche e il mare turchese. La gran parte degli hotel e resort si trova su un lato solo dell’isola, e sono concentrati soprattutto nel tratto Palm Beach – Eagle Beach.

3 cose da sapere su Aruba prima di partire:

1) è un’isola molto ventosa. Come si vede dagli alberi piegati! Sulle spiagge spesso ci sono dei ripari per il vento, quindi potete stare tranquilli, ma se vi da fastidio il vento, forse non è il posto giusto per voi. In ogni caso non è freddo: a Febbraio ci sono circa 30 gradi e avere un po’ di ventilazione fa piacere.

2) è un’isola cara. Presa d’assalto da americani iper stagionati (età media 60-65) che sono interessati prevalentemente a giocare al casinò (ogni hotel ne ha 1), a mangiare e bere di continuo e a fare shopping, vi troverete all’improvviso con la sensazione di essere dei poveracci. Tutto costa tantissimo. Altro effetto collaterale della presenza massiccia di statunitensi è l’aria condizionata a palla, sparata a livello alto in ogni locale al chiuso.

3) la cucina locale è un ibrido di sapori. Oltre all’influenza caraibica, si sente il tocco olandese in molti piatti, nonchè la contaminazione con tradizioni culinarie della Germania, della Spagna e dell’Italia. Tanti i ristoranti italiani sull’isola! Non mancano gli esotici, con i giapponesi, e i classici americani. Mediamente sono cari, ma se amate provare cose diverse, vi potete divertire.

Cosa vedere o fare ad Aruba

L’isola non è molto grande. Perciò se noleggiate un’auto (meglio dall’Italia, costa meno), la potete visitare facilmente. In alternativa il bus di linea o i tour organizzati. Cosa vedere? L’isola non è molto costruita, diciamo che tranne le zone turistiche, è piuttosto selvaggia.

Le città sono molto pittoresche con le casine colorate: sia la capitale Oranjestad che San Nicolas. Graziose da visitare.

Se fate il giro dell’isola potrete passare attraverso zone più selvagge ricoperte di enormi cactus.

cactus ad aruba

Potrete camminare su un ponte in pietra sospeso sul mare stando attenti a non farvi portare via dal vento, ammirare il tramonto dal faro California o esplorare le caverne Guadirikiri.

bellezze di aruba

Da non perdere: il grande Parco Nazionale Arikok, il Natural Bridge, Arashi Beach, la cappella Alto Vista.

giro di Aruba in bus

Se fate un tour organizzato di circa 6 ore con il faro, la cappella di Alto, il ponte, e le caverne, con inclusa pausa di 1 ora alla baby Beach per fare il bagno, costa circa 65 dollari. Vi vengono a prendere e riportare in hotel con il bus e include il pranzo.

caraibi

Ovviamente essendo un’isola le escursioni più belle sono quelle via mare. Se amate lo snorkeling potete partecipare a una delle escursioni organizzate. Per esempio potete scegliere la Jolly Pirates Activity o Mi Dushi. Tenete presente che prima di imbarcarvi vi faranno firmare un foglio dove declinate ogni responsabilità in caso di incidente. Uno snorkeling pomeridiano di circa 3 ore (dalle 15.30 alle 18.30) vi costa 42 dollari. Con due soste per il bagno e il tuffo dalla nave. A bordo c’è l’open bar incluso. Se poi volete provare qualcosa di nuovo c’è anche lo SNUBA: in pratica si nuota sott’acqua con un tubo per l’ossigeno che è attaccato fuori.

Un’altra tappa consigliata è Palm Island, raggiungibile con il traghetto di linea in 4 minuti o con i tour organizzati (una giornata di 8 ore incluso il pranzo vi costa 119 dollari).

Per chi ama gli sport acquatici Aruba è il paradiso, potete fare di tutto: kayak (4 ore 100 dollari), parasailing (dai 56 dollari in sù), pesca (4 ore dai 300 dollari in sù). Ma se amate stare semplicemente in relax sul lettino a bordo mare, anche in questo caso Aruba è il paradiso! Soprattutto al tramonto…

Sunset in Aruba

Com’è il mare ad Aruba?

Bello. L’acqua è di un bel turchese. Per ammirare la barriera corallina è necessario spingersi al largo noleggiando una barca o prendendo parte a un tour. Molto suggestivo quello che ti porta ad ammirare la nave sommersa.

Curiosità: a Febbraio c’è il Carnevale con la sfilata dei carri. Potete assistere al Carnaval Grand Queen Election and Coronation e al Children’s Carnaval Parade. Basta avere pazienza e posizionarsi ai bordi delle strade per vedere i gruppi di persone con i classici vestiti sfarzosi (paiettes e lucine colorate sono la regola).

Dove dormire

Un bell’albergo proprio sulla spiaggia è l’Hotel Occidental Palm beach. Il cibo non è male, ci sono 2 buffet e 4 ristoranti:  messicano, orientale-giapponese, caraibico, italiano. Sull’isola ci sono hotel molto lussuosi, come il Riu, qui sotto in foto. In alternativa potete affittare una casa o una villa o un semplice appartamento; gli affitti non sono economici ma si possono trovare (cercando) ottime soluzioni. Ovviamente più ci si allontana dal mare maggiori sono i risparmi. Questo vuol dire anche avere un mezzo per spostarsi. La gamma dei veicoli è ampia, bisogna sempre tener presente 2 cose importanti: controllare lo stato del veicolo e il tipo di assicurazione; e controllare sempre che la ruota di scorta sia sempre gonfia perché il terreno nella parte selvaggia è in gran parte non asfaltato e le possibilità di bucare sono possibili.

Per molti alberghi una parte di lettini sono sistemati sulla spiaggia, altri in mezzo alle palme. Se amate passeggiare potete percorrere un i sentieri in mezzo al verde.

Altre info utili

La differenza di fuso orario con l’Italia è di 4 ore. La valuta locale è il fiorino arubano, ma potete girare tranquillamente con i dollari americani.

Come arrivare ad Aruba

Dall’Europa è necessario fare scalo. Partendo da Bologna si può fare tappa ad Amsterdam e poi da lì in circa 13 ore si arriva ad Aruba (da Amsterdam sono circa 10.30-11 ore per Aruba). Ci sono diverse compagnie di linea che collegano capitali europee ad Aruba. La compagnia aerea olandese KLM è ottima, in questo volo aveva oltre la classe turistica e business ha una classe intermedia un pò più cara della turistica e un po’ più economica della business.



Lascia una recensione

Lasciaci il tuo parere!

Notificami
wpDiscuz