19 giugno 2015 • Nessun commento

In vacanza con bambini: hotel per famiglie, bel mare

Mare

Sono mamma da poco più di un mese, ma di fatto ho provato cosa vuol dire fare le vacanze con i figli, anche prima di restare incinta. Per alcuni anni infatti, ho passato una settimana in vacanza al mare con un’amica e i suoi bambini.
I primi tempi, quando erano molto piccoli andavamo ai Lidi di Ferrara; poi, dopo anni di Mar Adriatico, l’ho convinta a far conoscere ai bimbi un po’ di mare bello (anche perchè abitano in montagna e il mare lo vedono una volta l’anno).
E così ogni anno ci sentivamo fra febbraio e marzo e decidevamo dove andare in vacanza l’estate successiva.
Il periodo scelto è sempre stato fra fine Agosto e inizio Settembre. I requisiti dovevano essere:

mare di grecia

  • – mare bello, con spiaggia di sabbia (i suoi bambini non amano gli scogli)
  • – hotel con pensione completa o all inclusive (visto che lei si concede una settimana sola, la vuole passare senza sbattimenti)
  • – la posizione vicino al mare (possibilmente SUL mare)
  • – una ristorazione discreta che comprenda qualcosa ad uso bambino (pasta al pomodoro, pizza…)

Invece non ci importava niente dell’animazione o dei baby club. Non ci interessava la vita fuori dal villaggio o essere in mezzo al casino, al contrario cercavamo un posto tranquillo dove rilassarsi. Quindi le nostre soluzioni sono sempre state villaggi o resort frequentati o da famiglie o al massimo da coppiette molto tranquille.

hotel con piscina
Altro requisito per noi preferibile era la piscina: sia perchè è comoda in caso di mare impraticabile (alghe, mare mosso, meduse…), sia perchè in passato i bambini si sentivano meno sicuri a fare il bagno dove non toccavano.

Come ci muovevamo? la mia amica è ancora una di quelle che va in Agenzia di Viaggi, poi pero’ mi gira i nomi delle strutture ricettive suggerite e io faccio un controllo incrociato fra Tripadvisor, blog e social networks. Imparando anche a fare la tara su certi giudizi.

Sardegna Cannigione 21-29 agosto 2011 022

Non c’è mai andata male. Per una pura coincidenza siamo sempre state su isole. Avremmo voluto restare in Italia, anche al Sud, ma fra le ore di viaggio e il costo, spesso erano più competitive la Grecia e la Spagna. Ecco perchè le prime due volte siamo state su altre isole del Mediterraneo.

Solo dopo qualche anno, con i bambini ormai quasi adulti, abbiamo optato per la Sardegna (sempre un’isola!). Dopo aver provato la Costa Smeralda, ci siamo diretti a San Teodoro e da lì non abbiamo più rinunciato a quel mare incantevole.

Ecco le nostre scelte degli anni passati.

Prima estate: Creta

Rinela Beach, Kokkini Hani

Abbiamo scelto questa destinazione nel 2009 anche attratte dall’idea di fare un’escursione storica a vedere le rovine del palazzo di Cnosso.

cnossoInizialmente pensavamo a Maiorca, ma con i voli eravamo messe meglio per la Grecia. Il villaggio scelto era bello, grande, curato, con una posizione ottimale: proprio sul mare.

Creta villaggio per bambiniLa spiaggia era perfetta, sabbiosa e dorata. C’era un po’ di lotta (stupida) per i lettini con le persone che correvano a riservarsi i lettini, coprendoli con i teli mare. Il mare cristallino anche se spesso mosso, ha entusiasmato tutti. La camera era una ampia quadrupla, pulita. Siamo stati bene. La ristorazione era ok. Gli spazi comuni curati, pieni di fiori e giardini.

DSCN0586

Seconda estate: Ibiza

Invisa Hotel Club Cala Blanca, Santa Eulalia del Rio

Nel 2010 abbiamo scelto le Baleari. Io non avrei mai pensato a Ibiza come a une meta per famiglie, ma mi sono ricreduta. Il villaggio era molto grande, forse troppo (oltre 1000 occupanti nel massimo della stagione) con clientela internazionale. Per arrivare alla spiaggia c’era una bella discesa da percorrere, per fortuna fra aiuole in fiore e giardini curati. Qua e là diverse piscine e attrezzature. Il ristorante sul mare era molto di impatto e piacevole. Un po’ di lotta per i tavoli, ma il capo sala era molto gentile. Ristorazione ottima, ampia e abbondante, con pesce di vario tipo a ogni pasto.

ibiza
La spiaggia era libera, piuttosto ampia, con ombrelloni a pagamento (per pochi euro, prezzo variabile a seconda della posizione). La sabbia dorata, molto fine, adatta ai bambini. Il mare bello ma spesso c’erano le alghe (Posidonia); siccome la zona è riserva naturale, non le tolgono. A pochi minuti c’era un’altra spiaggia bella ma frequentata anche da nudisti (i bambini italiani non sono abituati, gli spagnoli si!).
Nel complesso una buoan scelta.

Terza Estate: Sardegna

Tanca Manna, Sporting Hotel, Cannigione (vicino Arzachena) Costa Smeralda

Dopo 2 anni all’estero, nel 2011 ci siamo dette, portiamo i bambini a vedere il mare più bello, quello della Sardegna! Nonostante il folle rincaro dei traghetti (andata+ritorno con auto, senza cuccetta c’è costato più di 700 euro!) abbiamo optato per la Sardegna, e ne è valsa la pena. Mare spettacolare, dal turchese al verde smeraldo. Cristallino, trasparente, ricco di pesci. Per la camera siamo state fortunate perché ci hanno dato una sorta di appartamento con in pratica più di 5 posti letto e angolo cucina.  La ristorazione era molto curata, con un ottimo cuoco. Varia e gustosa.

Sardegna Cannigione 21-29 agosto 2011 005Il mare era abbastanza vicino: per arrivarci si passava la strada principale con un sottopasso e si arrivava. In spiaggia la solita lotta ai lettini. Ma a parte questo il mare bello.



Lascia una recensione

Lasciaci il tuo parere!

Notificami
wpDiscuz