25 Maggio 2022 • Nessun commento

Alla scoperta delle Azzorre

Viaggi in Europa

Le Azzorre sono un arcipelago di isole nel mezzo dell’Oceano Atlantico, più o meno a metà strada fra l’Europa e l’America. Appartengono al Portogallo, e la loro origine è vulcanica. Sono molto belle ma non tutti le conoscono.

9 isole incontaminate

Sono nove isole – São Miguel, Terceira, São Jorge, Pico, Faial, Flores, Graciosa, Corvo e Santa Maria – molto diverse l’una dalle altre, ma accomunate dalla bellezza della natura lussureggiante, quasi incontaminata, da una flora e fauna molto ricca e da un mare dai colori intensi. Qualcuno fa risalire il nome proprio all’azzurro del mare. In alcune si trovano fortificazioni e villaggi che tramandano la storia di un luogo di confine fra due mondi, dove il mare è sempre stato protagonista. Ci sono anche isole meno abitate dove la tranquillità regna sovrana.

Perché visitare le Azzorre

Grazie alla bellezza del paesaggio unico e sbalorditivo, queste isole meritano una visita per le possibilità di trekking e attività naturalistiche che si possono fare. Come il whale watching: qui le balene si avvistano facilmente. Del resto proprio ai pescatori di una di queste isole, ovvero la Isola Pica, è dedicato il romanzo Moby Dick.

La cosa migliore è girare le isole in auto (se volete noleggiarla muovetevi per tempo che in alta stagione i mezzi a noleggio sono limitati) e fermarsi secondo proprio gusto per ammirare laghi, cascate, crateri o spiagge selvagge.

Se amate la storia, da visitare: Angra do Heroísmo, risalente al 1534, Patrimonio Unesco.

Se amate lo sport, nelle isole potete dedicarvi al windsurf, kitesurf e surf. Nell’isola di Terceira si svolge il campionato mondiale di windsurf. Ma non solo: potete praticare sub, snorkeling, canyoning, sup, parapendio, vela e golf.

Se amate la vita da spiaggia: la gran parte delle isole ha spiagge nere per via dell’origine vulcanina ma potete trovare spiagge di sabbia bianca nell’Isola di Santa Maria. Da non perdere la Praia Formosa.

Acque termali

Se vi piacciono le terme e l’acqua calda, alle Azzorre c’è da divertirsi! Fra le varie suggeriamo:

Parque Terra Nostra: un parco termale nel villaggio di Furnas dove poter fare il bagno (acqua fino a 38 gradi!), circondati da un giardino botanico favoloso ricco di fiori e piante tropicali. Ingresso a pagamento.

Termas da Ferraria: una sorta di piscina naturale nelle rocce vulcanice, dove l’acqua calda della sorgente si mescola con il mare. Per entrare e uscire ci sono scalette e alcune corde per tenersi (la corrente è forte).

Caldeira Velha: una zona di sorgenti calde in mezzo alla foresta dove passare al massimo 2 ore. Ingresso a pagamento.

Luoghi instagrammabili

Se invece siete alla ricerca dei luoghi più instagrammabili: sicuramente la bella Cattedrale di Angra, la vista dal Miradouro da Boca Do Inferno (foto sotto), il Lagoa do Fogo e lo scatto davanti ai due faraglioni nella Praia dos Mosteiros.

Quando visitare le Azzorre

L’acqua è sempre mite grazie alla Corrente del Golfo. Fuori la temperatura va da un minimo di 15/18 gradi nei mesi invernali a un massimo di 24/26 gradi nei mesi estivi. Quindi un clima piuttosto piacevole. Raramente è davvero freddo. Pertanto i mesi migliori possono essere quelli della nostra estate, ma un viaggio alle Azzorre è fattibile tutto l’anno.

Come arrivare e spostarsi

Per arrivare alle Azzorre, si vola dal Portogallo, ovvero da Lisbona o Porto, atterrando a São Miguel, l’isola più grande (il volo dura circa un paio d’ore). Al momento non ci sono voli diretti dall’Italia. L’aereo è indicato anche per spostarsi fra le isole, anche se esistono traghetti che collegano le varie isole (ma sono consigliati solo per le tratte più brevi).

A livello di documenti basta la Carta d’Identità come qualsiasi altro paese dell’Unione Europea.

Il costo della vita non è elevato alle Azzorre e anche un viaggio è più che accessibile. Per info: https://www.maestroturismo.com/azzorre-landing-page/

0 0 votes
Article Rating


Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments