2 novembre 2014 • Nessun commento

Back to Sicily

Weekend in Italia

Eccomi di nuovo qua, in Sicilia. Sono tornata per lavoro a Taormina, ma come accade spesso in questi casi, posso comunque dare indicazioni su dove dormire, dove mangiare e alcune cose da fare o vedere. Fra l’altro vorrei far notare che era pieno di turisti e il 30 ottobre la gente faceva il bagno!

spiaggia isola bella a ottobre

Riviera dei Ciclopi

Arrivando tardi a Catania, con la Vueling da Firenze (volo diretto), abbiamo deciso di dormire la prima notte ad Acitrezza. Prima abbiamo cenato a Catania, da Fud, un locale modaiolo molto carino, con hamburger, patatine e altre cose, preparate con ingredienti a km zero e presentati in maniera divertente: sia come abbinamenti che come nomi, con un inglese italianizzato.

fud catania

Poi ci siamo spostati ad Acitrezza, per dormire davanti ai faraglioni, nell’hotel omonimo: Hotel i Faraglioni. E’ un albergo tradizionale, ma tutto sommato bello, con camere grandi e luminose (la mia aveva ben 2 terrazzine vista mare).

faraglioni hotelSvegliarsi la mattina e vedere il mare con quelle colonne di pietra, è stato bellissimo! Cosa sono? li chiamano “geositi”e sono resti di eruzioni vulcaniche sotterranee, affioramenti di lave e magma, nel golfo pre-etneo.

La colazione dell’hotel così così, ma per fortuna a pochi metri dall’hotel c’è un posto fantastico per le granite: Mythos. L’avevo scoperto durante il mio viaggio in Sicilia due estati fa. Che bello tornare e vedere che non è cambiata.

Taormina: dove dormire

Per il corso siamo tornati al bellissimo Hotel La Plage davanti a Isolabella. A dormire invece eravamo in un delizioso B&B: Sottocoperta.

bed and breakfast taormina sottocopertaAperto da meno di un anno, è arredato con molto gusto, in uno stile a metà fra il marinaro e il provenzale. I proprietari hanno anche un negozio di arredamento (infatti si passa dal negozio per salire al B&B!), ecco spiegato il buon gusto nella scelta dei vari oggetti: dalle stelle marine, ai nodi, passando per remi, timoni e reti da pescatore. Se volete prenotarlo, fatelo col dovuto anticipo: ha solo 4 camere e si riempe facilmente.

Dove mangiare a Taormina

Tiramisù

Questa trattoria, da non confondere con l’omonimo ristorante, si trova subito fuori dal centro storico di Taormina, vicino a Porta Catania. E’ un posto delizioso, con ottimi primi e secondi a base di pesce. Famose le linguine con cernia all’eoliana, che infatti ho gustato e l’antipasto misto con melanzana alla parmigiana (cotta in forno, non fritta).

A Putia

linguine nero seppia

Sul lungomare dei Giardini Naxos, un vecchio negozio di vini e liquori, oggi convertito a enoteca e ristorante. L’ambiente è ancora arredato con gli scaffali, gli specchi e gli oggetti di una volta, ma non fatevi ingannare dalle apparenze, troverete una cucina raffinata e non banale. Ci siamo tornati per 2 sere di fila. Ho assaggiato linguine al nero di seppia con mandorle e ricotta salata, calamari ripieni con pangrattato e salsa rucola e agrumi, una favolosa caponata cotta in forna (non fritta!) e un dolce ripieno di nocciola fusa, da paura. Provatelo, non ve ne pentirete. Prezzi onesti e servizio molto cortese.



Lascia una recensione

Lasciaci il tuo parere!

Notificami
wpDiscuz