Promo »

17 luglio 2012 – 16:47 | 586.375 views

Ecco il mio post sulle spiagge più belle di Cefalonia
Cefalonia è un’isola abbastanza grande, perciò di spiagge e calette ce ne sono per tutti i gusti. Le più famose sono di sassi, ma per fortuna …

Leggi l'articolo completo »
Weekend in Italia

Le città d'arte: da Firenze, Venezia, Roma ai borghi nel Chianti, in Umbria o in Trentino.

Mare

La Toscana, il Sud dell'Italia, la Grecia, la Spagna, il Mar Rosso, cercando l'acqua cristallina.

Viaggi in Europa

Le capitali che non ti stanchi mai di vedere: Londra, Madrid, Parigi, Dublino.

Natale e Capodanno

I mercatini di Natale e le idee per festeggiare l'ultimo dell'anno.

Grandi viaggi

Il mio viaggio in Giappone, a New York, in Tailandia e in Africa, per ora!

Home » Weekend in Italia

Pisa: cosa vedere oltre alla torre

Inserito da on 17 giugno 2011 – 15:29 2 Comments | 33.136 views

Tutti conoscono Pisa per la sua torre pendente e sicuramente vale la pena farci un salto per vederla (e per salirci sopra) almeno una volta nella vita. Ma la cittadina toscana antagonista a Firenze offre molto di più ai suoi turisti.
Ho avuto la fortuna di partecipare al Pisa Blog Tour 2011 con altri travel blogger. Purtroppo ho saltato alcune tappe dell’interessante itinerario cittadino, fra cui il giro in battello, per colpa di alcuni impegni di lavoro.

La Certosa di Calci e il Museo di Scienza Naturale

Ho avuto modo di visitare la splendida Certosa di Calci (a pochi km da Pisa, dopo San Giuliano Terme) diversi anni fa, ma non ero mai entrata dentro.
Abitata fino agli anni ’70 dai rigorosi frati cistercensi, che avevano fatto del voto al silenzio il loro tratto distintivo, mantiene oggi il fascino di secoli di storia.
Nonostante sia piuttosto grande, ospitava soltanto 15 frati dediti al loro piccolo orto, alla lettura, alla realizzazione di erbe e prodotti per le cure mediche, oltre che naturalmente alla preghiera.
Oggi è possibile visitare la Certosa con una visita di circa 1 oretta: si puo’ ammirare la chiesa interna, che ho trovato praticamente identica a quella della Certosa di Firenze, le cappelle dei frati (una ciascuno!) e una delle celle dove abitavano (in confronto al mio minuscolo bilocale era enorme! Con tanto di giardino privato). E’ ben conservata e regala piccoli tesori (come gli affreschi nel refettorio).

Se siete con bambini vi consiglio di fare un salto al continuo Museo di Scienza Naturale: animali impagliati e ricostruzioni varie mostrano la storia dell’uomo e alcune specie animali. Molto bella la parte con gli scheletri di balene e cetacei ospitata in un salone tutto di vetrate con vista mozzafiato sulla Certosa e sulle colline circostanti (la zona è davvero bella).

Piccole ma interessanti anche le parti con le trasformazioni geologiche (lo sapevate che 300 milioni di anni fa a Pisa ci passava l’equatore?) e gli acquari.
Il complesso si visita in meno di un’ora se avete fretta.

Luminara di San Ranieri: 16 giugno

Se non siete mai stati a Pisa il 16 di giugno, non potete capire cos’è la Luminara. Non è soltanto una rievocazione storica (che mira a entrare nel patrimonio Unesco) ma è un momento in cui i pisani si dividono in quartieri e ci sentono come i senesi per il Palio!
In cosa consiste la Luminara?

Una grande festa che coinvolge tutta la città: stand e tavolini per le strade, musica dal vivo e discoteche nelle piazze, mercatini freak e i monumenti sui lungarni illuminati con candele accese a mano (120.000!!!): bellissimi. Il momento clou è rapprensentato dai fuochi d’artificio sull’Arno.

Quest’anno per la prima volta ben 7 piattaforme sparavano i fuochi in un turbinio di colori e zampilli, per oltre 30 minuti. Noi blogger abbiamo avuto il privilegio di ammirarli dalla terrazza del Royal Victoria Hotel, splendido e antico albergo sui lungarni che ha avuto ospiti celebri e che mantiene quell’aria un po’ decò (che belli i tavolini Liberty al primo piano!). Sui lungarni i contorni illuminati degli edifici da migliaia di candele accese artigianalmente trasformano la città in un ambiente magico…

Parco di San Rossore

Un’altra tappa da non perdere, per chi ama la natura è il Parco di San Rossore, Migliarino e Massaciuccoli: un’immensa oasi verde che si affaccia sul mare, ricca di flora e fauna, percorribile in calesse, in bici, a piedi e a cavallo. Attività per bambini, passeggiate guidate, un rinomato ippodormo e allevamenti di animali.

Qui trovate il sito internet ufficiale: http://www.parcosanrossore.org/

Dove dormire a Pisa: Hotel con vista sul Duomo e la Torre pendente

Se volete fare un weekend a Pisa e cercate un hotel in centro vi consiglio il Grand Hotel al Duomo. Ho dormito una notte al Grand Hotel al Duomo, un hotel 4 stelle vicino a Piazza dei Miracoli, ovvero la piazza del Duomo e della Torre di Pisa. L’hotel forse è un po’ vecchiotto ma le camere sono graziose: la mia era molto luminosa, sui toni del bianco avorio, con la riproduzione di un bel quadro dei Pre-Raffaelliti (che adoro). La cosa più bella era la vista della torre dalla mia finestra! Gli asciugamani soffici e il bagno pulito.
L’albergo si trova in Via Santa Maria che è la via di passaggio per arrivare al Duomo, ricca di negozietti, ristoranti e gente al passeggio.
Dove parcheggiare? Si può entrare nella ZTL di Pisa con l’auto e loro ti cancellano la targa (ci sono le telecamere) oppure si puo’ parcheggiare non lontano in piazza Santa Caterina (considerate che la domenica in molti parcheggi non si paga!)
Il personale alla reception è molto gentile.

Se invece preferite dormire in un hotel vicino alla stazione, non ho dubbi: Hotel La Pace, 3 stelle.

Tags: , ,

2 Comments »

  • Mena Santoro scrive:

    Sono stati 3 giorni davvero entusiasmanti. Caldo e corse a parte, abbiamo visitato Pisa in lungo e largo. Davvero bella! Vincenzo, la guida di Walking in Pisa, ci ha accompagnati toccando i maggiori punti d’interesse quali la Chiesa della Spina, Palazzo Reale, il Museo Nazionale di San Matteo, Piazza dei Cavalieri, il Duomo, la Certosa di Calci. Una tre giorni a Pisa che mi ha lasciato tanto. Pisa oltre la torre!!! Sono stata felice di averti conosciuta. Alla prossima.

  • nelli scrive:

    Vero! ed è stato un piacere conoscere te e le altre blogger 🙂
    a presto, spero!

3 Pingbacks »

Lascia un commento