3 novembre 2013 • Nessun commento

Baron e Diamantina (Minas Gerais): ritorno alle origini

Grandi viaggi

Mentre in Italia si aspettava la Befana, noi ci stavamo preparando all’ultima tappa del nostro viaggio in Brasile.

Da Rio abbiamo preso un volo interno, con la compagnia aerea Gol, destinazione Belo Horizonte, la capitale dello stato di Minas Gerais. Dopo aver trascorso qualche giorno a BH, città industriale dove si trovano parchi e aree verdi molto belle, abbiamo deciso di ripartire.

Volevamo conoscere l’interno del continente; volevamo andare a scovare realtà meno turistiche; volevamo conoscere quel Brasile che conserva i segreti dell’evoluzione dell’uomo.
È cosi che abbiamo deciso di entrare nel Cerrado, dove si trova la grande savana tropicale, raggiungendo il piccolo villaggio Baron.

 Brasile, Cerrado, chiesa di Baron

Questa comunidade  conta non più di 30 abitanti che vivono modestamente di ciò che la terra gli offre.

È stato come entrare in un film, o meglio, in un documentario; sembra impossibile che nel 21esimo secolo esistano ancora questi villaggi incontaminati lontani dalla civilizzazione e dalla tecnologia, distanti soltanto poche centinaia di chilometri dalla grande metropoli.

Brasile, Cerrado, savana tropicale

Accompagnati da una guida locale, che più che una guida si può definire un amante della sua terra, ci siamo addentrati nella savana sino a raggiungere dei siti archeologici, sconosciuti anche ai locali, con meravigliosi dipinti rupestri.

Dipinti rupestri, Baron, Brasile

Vedere quei dipinti realizzati dagli indios 6mila anni fa, con ossido di ferro sulle pareti di un complesso di rocce vulcaniche è stata un’emozione davvero unica, letteralmente impressionante.

La flora del Cerrado è caratterizzata dalla presenza di vegetazione bassa. Tantissime piante piene di fiori (bromelie  molto profumate) e una fauna incredibilmente variegata. Un paesaggio che esplode di vita.

Baron, Cerrado, savana tropicale

Questa regione del Brasile si chiama Minas Gerais, proprio per la peculiarità di essere una zona piena di minerali (dal ferro all’oro dal diamante allo smeraldo), quindi è assolutamente normale durante il cammino trovare dei cristalli che affiorano dalla terra.

Minas Gerais, Baron, alla ricerca dei cristalli

L’emozione di quel tramonto in quella vallata incantata, dove il tempo si è fermato, rimarrà indelebile nella mia mente…in questi posti puoi vedere panorami esattamente uguali a quelli che guardavano i nostri antenati all’alba del mondo.

Il giorno seguente, dopo essere stati ospitati in una casa del villaggio (chiaramente qui non esistono alloggi turistici), ci siamo rimessi in viaggio per raggiungere la nostra ultima tappa: Diamantina.

Il gioiello coloniale: Diamantina, Minas Gerais

Diamantina, è un vero e proprio gioiello di nome e di fatto, la cittadina ha visto i suoi anni d’oro (in senso letterale perché qui si trova anche molto oro) all’inizio del secolo XVIII, quando ebbe inizio la “corsa ai diamanti”.

La cittadina è piena di bellissime ville in stile coloniale, le principali attrazioni sono la casa di Chica da Silva, la prima schiava che facendo innamorare il suo padrone, ottenne libertà e schiavi personali, e la famosissima Camminata degli schiavi (il percorso che serviva per il trasporto dei diamanti fino all’abitato).

Lo stile barocco, la bellezza dei palazzi e la vegetazione che incornicia questo paesaggio rendono la cittadina di Diamantina di una rara bellezza, infatti nel 1999 la città è stata inserita nell’elenco dei Patrimoni dell’umanità dell’UNESCO.

Ritengo giusto avvertire chiunque voglia partire per questa avventura che al rientro sarà affetto da una grave forma di Saudade do Brasil, per la quale non esiste ancora una cura specifica, quindi si consiglia molto riposo e di riguardare le foto della vacanza non prima che siano passate 3-4 settimane dal rientro!

Ringrazio Ginevra Freni per questo bellissimo racconto del suo viaggio in Brasile in 3 puntate. Leggi anche le altre 2:

Natale in Brasile

Capodanno a Rio de Janeiro

 



Lascia una recensione

Lasciaci il tuo parere!

Notificami
wpDiscuz