Promo »

17 luglio 2012 – 16:47 | 99.858 views

Ecco il mio post sulle spiagge più belle di Cefalonia
Cefalonia è un’isola abbastanza grande, perciò di spiagge e calette ce ne sono per tutti i gusti. Le più famose sono di sassi, ma per fortuna …

Leggi l'articolo completo »
Weekend in Italia

Le città d’arte: da Firenze, Venezia, Roma ai borghi nel Chianti, in Umbria o in Trentino.

Mare

La Toscana, il Sud dell’Italia, la Grecia, la Spagna, il Mar Rosso, cercando l’acqua cristallina.

Viaggi in Europa

Le capitali che non ti stanchi mai di vedere: Londra, Madrid, Parigi, Dublino.

Natale e Capodanno

I mercatini di Natale e le idee per festeggiare l’ultimo dell’anno.

Grandi viaggi

Il mio viaggio in Giappone, a New York, in Tailandia e in Africa, per ora!

Home » In evidenza, Viaggi in Europa

Londra: dove mangiare qualcosa di buono che non sia solo Fish&Chips!

Inserito da on 2 giugno 2012 – 11:06No Comment | 27.745 views

Se state progettando un viaggio a Londra e avete paura di finire a mangiare solo Fish and Chips, ecco alcune soluzioni alternative per un pasto abbastanza sano.

Nella zona di Oxford Street, non lontano da Carnaby Street, si trova il Cape Town Fish Market Restaurant: un bel ristorante, con ottimo servizio, dove le cameriere vi accolgono con molti sorrisi. L’interno è molto bello, si passa accanto a un gigantesco acquario. Se potete scegliere il tavolo: quelli ai lati hanno dei comodi divanetti, dove è piacevole sprofondare quando si è stanchi!

Specializzati in pesce, hanno sia piatti e menù del giorno a prezzi più abbordabili, che menù alla carta. Hanno pure il sushi, se volete togliervi lo sfizio di un nigiri di salmone. Io ho chiesto il pesce fresco del giorno e ho assaggiato un Haddock, che probabilmente è uno dei pochi pesci che non conoscevo. Ho cercato poi su Wikipedia che cosa fosse e ho scoperto che è l’Eglefino, un pesce che in Italia non si trova, dal momento che vive nel Nord Atlantico. Assomiglia al merluzzo, ma più buono. Unica nota bizzarra: ci hanno messo sopra un uovo! ma era intero, quindi se a qualcuno non piace, basta spostarlo.

Per gli italiani che non riescono a rinunciare al caffè, in questo ristorante hanno la macchina dell’espresso e hanno miscela Illy.

Questo l’indirizzo esatto:
Cape Town Fish Market Restaurant
Argyll Street 5-6
Soho, Londra W1F7TE
http://www.ctfm.com/home/

Altro posto provato grazie a Internet (mi ero iscritta a una newsletter e mi offrivano una birra gratis!) è stato il Cock Tavern: un Pub in una zona piuttosto difficile da trovare, ma che poi si è rivelato un locale originale: specchi attaccati al soffitto, lampade e sedie di design… per ordinare telefoni analogici vintage! (noi però non ci siamo fidati, avevamo paura di non capire niente e siamo andati al bancone.

Ci siamo fatti fuori un enorme (e ottimo) pollo arrosto cotto nel sidro accompagnato da un’insalatina (buona!) e patate arrosto. Il piatto basta per due. Nel menù è scritto “Cock in Cyder: Whole roast chicken with Aspall’s” nel pomeriggio in un altro pub, avevamo capito che l’Aspall è una marca di Sidro…

E’ stata un’impresa trovare questo posto perchè la strada è molto lunga, ma durante il tragitto siamo passati attraverso il Chelsea, una delle zone più ricche di Londra. Oltre a perdere il conto delle Porsche, BMW e Ferrari parcheggiate nei vialetti, ho notato un paio di ristoranti italiani davvero belli. Probabilmente cari, ma credo proprio di alto livello. Chissà se anche il ristorante di Gordon Ramsey si trova da quelle parti…

Ecco l’indirizzo
Cock Tavern
North End Road, 360
Fulham, London, SW6 1LY
http://www.cocktavern.co.uk

Altra meta obbligata il Food For Thought, ristorante vegetariano vicino a Covent Garden, scovato su Tripadvisor. Quando me lo sono ritrovato davanti non ho potuto non entrare.

L’ambiente è molto spartano. Si scende sottoterra, si fa la coda tipo mensa, si prende il piatto e si mangia in tavolate in legno. Acqua di rubinetto (tap water) già pronta al tavolo. Arredamento ridotto al minimo. Ho notato una lettera di ringraziamento di Greenpeace alle pareti.
Dal punto di vista del cibo ho mangiato cose ottime. Ho evitato la pasta, perchè immaginavo che – forse – la cottura sarebbe stata diversa da quella a cui sono abituata, ma ho assaggiato un’ottima zuppa e un’abbondante insalata ricca di tanti ingredienti.
Cose sane, senza condimenti strani. A Londra è veramente un’oasi di salvezza!
Hanno una formula mista che permette di assaggiare più cose in micro porzioni. Il dolce non l’ho preso ma aveva davvero un bell’aspetto. Ovviamente si mangia velocemente, anche per cedere il posto ai molti clienti che si alternano nel minuscolo ambiente.

Ecco l’indirizzo:
Food for Thought
Neal Street, 31
Covent Garden, London WC2H 9PR
http://foodforthought-london.co.uk/

Se avete voglia di dolce: al mercato di Covent Garden vendono questi dolcetti (cupcakes) che sono un concentrato di burro ma sono davvero buoni!

Ecco l’indirizzo:
Ella’s Bakehouse
The Piazza, 20a
Covent Garden, London, WC2E 8RB
http://ellasbakehouse.co.uk/

Infine se proprio Pub deve essere, almeno andate in uno di quelli storici. Io sono stata a The George on the Strand, da non confondere col più famoso The George Inn (in Borough High Street). Nonostante sia più nuovo e meno celebrato, è comunque del 1723. Si trova proprio davanti alla Corte di Giustizia.

Potete mangiare il più classico dei Fish & Chips e bervi la vostra Guinness comodamente seduti in poltrona, in un’atmosfera da vero pub inglese.
Ecco l’indirizzo:
The George
Strand, 213 London WC2R 1AP
http://www.capitalpubcompany.com/the-george/

Se devi andare a Londra nel 2012 leggi anche:

Aggiornamento 2013:

Prova anche Barbecoa e il Gourmet Burger Kitchen