25 agosto 2014 • Nessun commento

Dove dormire e mangiare a Piombino

Mare

Ho già parlato altre volte di Piombino, cittadina spesso bistrattata e usata dalle masse, come punto di passaggio per l’Isola d’Elba. Nota più per le vicende dell’acciaieria, che per la bellezza del mare che la circonda, trovo che in realtà sia un’ottima meta per le proprie vacanze. Perché? perché si trova in una posizione comoda: da una parte il Golfo di Baratti, dall’altra il Parco della Sterpaia con le sue chilometriche spiagge. In entrambi i casi acqua cristallina. E se uno vuole cambiare: Salivoli, Buca delle fate, Cala Moresca… senza parlare dell’entroterra, dove ci si può sbizzarrire fra borghi medievali, terre dedicate al vino e al buon cibo! Certo, la periferia con le ciminiere non si può guardare. Ma se uno va oltre all’apparenza…

centro storico piombino

Inoltre il centro di Piombino, nonostante il suo piccolo corso, è ricco di ristoranti, locali e negozi. Forse proprio per via della sua storia siderurgica, o il fatto di essere un porto, ha fatto sì che si aprissero tante attività commerciali, e si sviluppasse una ristorazione, con trattorie aperte durante tutto l’anno. Durante l’estate il centro storico è piuttosto affollato.

piombino di notte

Nel mio breve soggiorno in zona, ho potuto scoprire alcuni luoghi e voglio parlarne qui.

Ristoranti di Piombino

Mamma Carla

Una trattoria semplice, con arredamenti un po’ “arrangiati”, soprattutto nella corte esterna, che si trova nel corso principale di Piombino (via Vittorio Emanuele). E’ il luogo giusto per tavolate di amici e riunioni di famiglia. Hanno anche un menù mini per bambini, a base di pesce o di terra.

mamma carla piombino

Ottimo l’antipasto misto di pesce, con tante gustose specialità (favolose le polpettine di baccalà). Buono e ben cotto il riso allo scoglio, un po’ unto il mio secondo con moscardini e crostini di verdure. In totale abbiamo speso 60 € (coperto 1 €, acqua 2 €, primi 9 €, antipasto di mare 7 €). Meglio se prenotate..

Mamma Carla, Corso Vittorio Emanuele, 60 Piombino.

Mangiafoco

La classica trattoria che si potrebbe trovare a Livorno, un po’ rumorosa e molto verace. E’ sempre piena (anche qui è bene prenotare) e ho mangiato davvero bene. Il menù viene detto a voce, ma i prezzi non sembrano alti.

mangiafoco a piombino

Gli spaghetti alle vongole erano favolosi. Il pesce di San Pietro al forno era divino, e così le patate che lo accompagnavano. Buona anche la “bistecca di tonno” alla griglia. Non male l’antipasto a base di baccalà fritto. Unica pecca: il servizio troppo lento. Decisamente troppo lento. Il bambino della mia amica si è addormentato! Non ci tornerei per questo motivo (peccato perché il cibo era ottimo). Abbiamo speso poco, ma temo si siano sbagliati! Oppure volevano farsi perdonare il ritardo. Chissà.

Mangiafoco Via Ferrer 10 Piombino tel. 055 – 880980

Panificio Romagnoli

Scoperto per caso, una sera dopocena, mentre tornavamo a casa a piedi, questo panificio si è rivelato una bella sorpresa! E’ aperto dalle 22 alle 1 del pomeriggio quindi se uno ha fame durante la notte, è perfetto. Ma anche la mattina, c’è un bel profumino invitante.

panificio romagnoli

Ottime brioches, ma soprattutto la pizza bassa col pomodoro, che i bambini adorano. Essendo vicino alla strada che porta al porto di Piombino, lo consiglio se uno vuole comprare qualcosa da mangiare per il viaggio in traghetto. Le schiacciate invece mi sono piaciute un po’ meno. Gustosi anche i biscotti, stile cantuccini, con fico o arancia.

Panificio Romagnoli via Torino Piombino

L’Osteria

Se dopo qualche giorno, siete stufi di frittura di pesce, spaghetti alle vongole e cacciucco, e cercate un posticino più carino, con piatti più singolari, vi consiglio questa minuscola enoteca in centro a Piombino, ma non sul corso, bensì sulla strada che si inerpica a sinistra, partendo dal Palazzo Comunale. L’interno è grazioso, arredato con cura, con pareti color vino e tante bottiglie (importanti) a vista, tavolini bianchi in ferro battuto e botti. E’ obbligatorio prenotare, dal momento che si riempie facilmente.

enoteca carina a piombino

Il menù è corto, e propone piatti con pesci anche diversi dai soliti. Noi abbiamo assaggiato gli spaghetti con le sarde e le trofie al pesto. Non male anche il tagliere vegetariano, con sott’oli, cous cous, olive e formaggio & pere. Il punto di forza è ovviamente il vino. Servizio lento come in tutti i ristoranti di Piombino (sob) ma prezzi contenuti. Abbiamo speso 52 € per 4 primi e il tagliere. I primi costano 9 €.

L’Osteria, via Ferruccio 25 Piombino, tel 0565 881047

Ristoranti sulla spiaggia

Ristorante La Baracchina @ stabilimento Bagnoskiuma

Ci siamo fermati per caso una sera che non volevamo correre in albergo a fare le docce, e ci piaceva l’idea di cenare sulla spiaggia. E’ il ristorante adiacente allo stabilimento balneare Bagnoskiuma.

ristorante sulla spiaggia bagnoskiuma

In effetti cenare con il mare davanti agli occhi, soprattutto se lo fate in orario tramonto, è bellissimo. L’informalità del posto permette di mangiare anche in copri-costume e ciabatte. Ottimi i primi, soprattutto gli spaghetti con le vongole. Buono anche il fritto. Anche qui il servizio un po’ lento (ma meno di altrove). Un difetto però sono le porzioni: un po’ scarsine. Soprattutto il secondo: era un pesce al forno con verdure. In pratica pochi morsi. Peccato perché era anche buono! Solo che per 17 €… i primi vanno sui 12 €, la frittura mi pare 15 € e il coperto 2 €. Non male il vino bianco al bicchiere.

Ristorante il Pino presso Carbonifera

Ero già stata in questo ristorante qualche domenica fa, in una di quelle giornate ventose in cui era difficile stare in spiaggia. In quell’occasione mangiai un ottimo cacciucco per pranzo. Ci sono tornata per cena.

ristorante il pino carbonifera

Anche questo ristorante è praticamente sulla spiaggia. L’arredamento è semplice, con sedie e tovaglie di plastica, ma si mangia respirando iodio! Il tramonto vista Elba è assicurato. Le cameriere sono in gamba, disponibili. Ho assaggiato un ottimo primo allo scoglio e un antipasto di origine messicana: “ceviche” di spada, eccezionale! ce l’ha raccomandato il cuoco in persona, che passa metà anno a Playa del Carmen. Mi ha fatto venire voglia di tornare per assaggiare un altro piatto tipico messicano: le seppie con il cocco! Ottima anche la frittura e il guazzetto di cozze e vongole. I prezzi sono simili al precedente, ma le porzioni sono un pochino più abbondanti.

E dopo tanto mangiare, dove dormire?

Dove dormire a Piombino

Hotel Est a Piombino

E’ un piccolo hotel tre stelle, con ottime recensioni su Tripadvisor (non ne hanno neppure una negativa!), che è posizionato in maniera strategica: è vicino sia all’imbarco dei traghetti per l’Elba, che al centro di Piombino, raggiungibile a piedi. L’arredamento è semplice, un po’ vecchio stile, forse potrebbero riammodernarlo un pochino, ma questo aspetto passa in secondo piano, rispetto alla gentilezza e disponibilità dello staff. Cortesi, sempre pronti a dare una mano, e a consigliare luoghi dove mangiare, da visitare, ecc.

reception hotel est
La camera per 4 persone era grande e pulita, con una bella corte per stendere i teli bagnati. Silenzioso, con possibilità di parcheggio interno (credo a pagamento): ma noi parcheggiavamo senza problemi per strada.
Per andare alle spiagge preferite ci impiegavamo davvero poco.
Un grazie in particolare a Massimo, che mi ha dato delle dritte preziose sui ristoranti!

Hotel Est, Via Piave 7 Piombino, tel. 0565 31352

http://www.hotelestpiombino.com/

Le spiagge del Parco della Sterpaia

Avevo già parlato del Parco della Sterpaia in un altro post, ma voglio rifarlo qui, visto che sono in tanti ancora a non conoscere la bellezza di questo posto. Il Parco si estende da Piombino fino a Follonica, e ha tanti accessi al mare, tutti facili.

parco della sterpaia con elba

In questa foto: il Parco della Sterpaia e sullo sfondo Piombino e l’isola d’Elba

I primi punti di accesso al mare, più vicini a Piombino, sono Perelli 1, Perelli 2, Perelli 3, Perelli 4. Poi viene proprio l’uscita “Parco della Sterpaia” da cui si raggiunge il sopracitato Bagnoskiuma. Più avanti ci sono anche il Mortelliccio con la spiaggia per i cani, il Pino, il Nano Verde per finire poi con Carbonifera e Torre Mozza. La trasparenza dell’acqua e la finezza della sabbia possono cambiare a seconda del tratto, ma non troverete mai un punto brutto. E sarete sempre certi di “vedervi i piedi” dentro il mare! I fondali sono bassi e adatti anche ai bambini.

carbonifera parco della sterpaia

Qui sopra è il tratto di spiaggia a Carbonifera

La spiaggia è per lo più libera, non attrezzata, e la gran parte delle persone si portano dietro di tutto: ombrellone, sdraio, sedie, frigo, ecc. tramite dei carrellini. Infatti dai parcheggi alla spiaggia il tratto da percorrere è breve. Qua e là ci sono anche stabilimenti balneari, perciò per chi lo preferisce è possibile noleggiare ombrellone e lettino. C’è anche una spiaggia accessibile ai disabili.

Dietro la spiaggia ci sono le dune e una bella pineta con tavoli per fare picnic.

Schermata 08-2456895 alle 17.16.21

Il parcheggio costa quasi ovunque 1.50 € l’ora tranne in un posto che costa 1 € l’ora. Le multe vengono fatte a chi parcheggia fuori dagli spazi consentiti.

Alla fine io mi sono pure affezionata a quelle due ciminiere rosse e bianche che svettano sullo skyline…

parco della sterpaia



Lascia una recensione

Lasciaci il tuo parere!

Notificami
wpDiscuz